Durante la diretta dai Mondiali della tv sudcoreana Mbn, l’inviato in Russia Kwon Qwal Yel è stato baciato da due tifose russe. L’episodio ha generato molte polemiche: molti hanno ricordato i recenti casi che hanno coinvolto diverse reporter sportive (molestate da tifosi durante i collegamenti), facendo notare come il gesto delle ragazze russe non sia stato criticato duramente come quello degli altri

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Russia 2018, le palle di Putin / Il passato della Colombia e il fantasma di Cristiano Ronaldo

prev
Articolo Successivo

Russia 2018, le palle di Putin / L’intimidazione al tempo dei Mondiali

next