Ennesimo duro scontro in aula a Montecitorio tra il Pd e il presidente del consiglio Giuseppe Conte. Il capogruppo Dem Graziano Delrio, intervenendo in dichiarazione di voto, ha attaccato Conte per non aver ricordato il nome del fratello del Capo dello Stato Sergio Mattarella, ucciso in un agguato di mafia nel 1980. Nel corso della sua replica, Conte aveva parlato di un “congiunto” del presidente della Repubblica insultato sui social network. Delrio ha urlato il nome “Piersanti” rivolto a Conte, innescando la standing ovation dei suoi compagni di partito, alla quale si e’ associata Fi ma non Lega e M5s, che hanno reagito all’attacco con dei boati di disapprovazione. Emanuele Fiano, a questo punto, ha fatto platealmente cenno ai deputati dell’opposizione di alzarsi, senza pero’ ottenere soddisfazione

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo, fiducia alla Camera: diretta – Conte: “Su giustizia rispetteremo la Costituzione”. Delrio: “E’ un suo dovere”

next
Articolo Successivo

Governo, Sgarbi show alla Camera: “Dove c’è il disordine io prospero. Voterò la fiducia per assistere al vostro declino”

next