Harry e Meghan Markle sono marito e moglie. Il principe e l’attrice americana hanno detto il loro “sì” davanti all’Arcivescovo di Canterbury, tra sorrisi, lacrime e tanta commozione. “Sei meravigliosa” le ha detto Harry quando ha raggiunto l’altare: da allora, i due sposi si sono tenuti per mano durante tutta la cerimonia, scambiandosi sguardi d’intesa e risate sommesse. Così anche gli invitati, quando il principe si è lasciato sfuggire con molta convinzione il suo “I will” prima del tempo. Le critiche e i malumori che hanno preceduto le nozze hanno lasciato il posto a una cerimonia molto intima e felice.

Dopo aver trascorso la notte nello stesso hotel dove anni fa si consumò lo scandalo Profumo, Meghan è arrivata a Windsor accompagnata dalla madre, a bordo di una Rolls Royce d’epoca prestata dalla regina Elisabetta.

Una folla festante l’ha accolta con un’ovazione mentre i paggetti le sistemavano il lungo velo e lo strascico dell’abito. Poi l’ingresso da sola nella St. George Chapel: il principe Carlo l’attendeva a metà navata, per scortarla solo lungo l’ultimo tratto.

Sull’altare Harry, in uniforme militare, visibilmente commosso. L’abito bianco a sirena in seta con scollo “a barchetta” firmato Givenchy è molto semplice e raffinato, ad impreziosirlo c’è il lungo velo ricamato a mano con 52 fiori, ognuno a simboleggiare un Paese del Commonwealth. La sua lunghezza (che mette in difficoltà i paggetti) ricorda quella dello strascico dell’abito nuziale della principessa Diana ma è più discreto.

Meghan indossa una preziosa tiara di brillanti la cui ossatura risale al 1800 e, nei secoli, è appartenuta alla regina Mary e alla madre di Harry Lady D. Un gioiello più importante rispetto a quello indossato da Kate al suo matrimonio ma che mette in risalto la semplicità dell’abito. Il look molto semplice e tradizionale smorza l’elemento di straordinaria novità che Meghan porta con sé.

Anche l’anello di fidanzamento è stato spostato sulla mano destra per lasciare libera la sinistra che accoglierà la fede nuziale. Curiosità: gli anelli di Harry e Meghan non saranno identici: la fede della sposa è stata realizzata con oro gallese ed è un dono personale della regina Elisabetta, mentre l’anello di Harry è una fascia di platino decorata.

Le telecamere non abbandonano mai gli sposi e, sullo sfondo, alle spalle di Meghan, si scorge la madre, visibilmente commossa.

Dopo il fatidico “sì”, un coro gospel americano ha intonato la celebre “Stand by me”, seguito dall’animato sermone del vescovo episcopale di Chicago, Michael Curry, incentrato sulla forza dell’amore. Al momento dello scambio dei voti, Meghan non si impegna ad obbedire al futuro marito. È stata infatti scelta la stessa formula per i due sposi, che si prometteranno amore “finché morte non ci separi, secondo la legge di Dio”, “nel bene e nel male, in ricchezza e povertà, in salute e malattia”. Lo scambio degli anelli porta con sé una grande rivoluzione: Harry ha scelto per primo nella famiglia reale la vera come anello nuziale. Non solo, ha anche deciso di indossarla sempre, a differenza del fratello William.

I neo sposi Harry e Meghan sono usciti dalla cappella di St. George accompagnati dall’inno britannico, God Save the Queen. Dopo un bacio veloce all’uscita dalla St. George Chapel, sono saliti a bordo della carrozza scoperta per il loro bagno di folla.

Sul sagrato, il principe Carlo con ai fianchi Camilla e la madre di Meghan, e poi William con Kate in una versione molto “mammina”, mentre tiene per mano la piccola Charlotte che saluta gli sposi. Per le strade della cittadina di Windsor si sono radunate migliaia di persone, tra cui molti americani, tutti pronti ad accogliere con gioia la coppia reale. Il passaggio del corteo nuziale lungo la Long Walk è una vera festa, con Harry e Meghan che salutano e sorridono alla folla.

Al termine del giro in carrozza, c’è il primo banchetto ufficiale, che terminerà a metà pomeriggio. I festeggiamenti riprenderanno poi in serata, con un secondo ricevimento, per pochi intimi, offerto dal principe Carlo.

Al pranzo di nozze ci sono tutti i 600 ospiti che hanno seguito la cerimonia nella St. George Chapel: principi e principesse, eredi al trono e regine, cantanti e attrici di Hollywood arrivati al castello di Windsor per il matrimonio più atteso dell’anno. Sotto a un sole splendente, hanno sfilato il fratello di Lady Diana, Charles Spencer, con il volto sorridente e rilassato; le sorelle di Lady D; la regina dei talk show americani Oprah Winfrey, i coniugi Beckham, l’attore britannico Idris Elba, elegantissimo in completo blu e camicia bianca, la popstar James Blunt con la moglie Sophia. E ancora, il cantante Ed Sheeran, Elton John con il marito David Furnish, George Clooney con la moglie Amal, elegantissima nel suo abito giallo a longuette con coda, accompagnato da un cappello con veletta coordinato.

La coppia ha subito conquistato tutta l’attenzione, regalando sorrisi ai fotografi. Presente anche la tennista Serena Williams, con un abito rosa cipria accompagnato da un cappello con piuma e Pippa Middleton: la sorella di Kate, incinta al quarto mese, sfoggia un vestito verde acqua decorato da un motivo floreale sotto cui si nasconde il pancino.

Per le donne l’etichetta imponeva di indossare un cappello, per gli uomini invece la divisa militare o il tight: l’eleganza la fa da padrone a Windsor anche se non sono mancate le stravaganze nei look degli ospiti, soprattutto nella scelta dei cappellini. Vedi quello indossato da Camilla, consorte del principe Carlo: un maestoso cappello rosa baby, molto “petaloso”.

Ma ad attirare l’attenzione tra gli invitati è Kitty Spencer, nipote di Lady D: 26 anni, biondissima, è la it-girl del momento nella società londinese. Già in occasione del matrimonio di William e Kate, si fece notare tra le sorelle, distinguendosi per il suo stile e la sua eleganza. E così è stato anche oggi: è arrivata con un abito verde bottiglia, scollo quadrato, maniche a tre quarti e linea svasata, decorato con dei grandi fiori gialli e arancioni che paiono dipinti a mano sull’orlo. Immancabile, il cappellino con veletta.

Impeccabile come sempre, la regina Elisabetta, accompagnata dal principe Filippo: Sua Maestà ha scelto un abito bianco a fantasia floreale sui toni del viola, accompagnato da un soprabito verde chiaro, con il cappellino decorato da fiori di glicine. Tutti gli occhi erano puntati su di lei ma il suo sorriso non ha lasciato trapelare nulla dei malumori dei giorni precedenti.

Tra gli invitati ci sono anche Chelsy Davy, ex storica fidanzata di Harry e tutto il cast della serie tv Suits dove recitava Meghan. Esclusi invece i circa 2.640 rappresentanti della “gente comune”, scelti dai due futuri sposi per assistere alle nozze nel cortile del castello.

Un “royal wedding” all’insegna della spontaneità e della tenerezza dei due sposi, che si sono conquistati subito sguardi di approvazione tra gli invitati. Meghan sarà ricordata per il suo sorriso e la ventata di modernità che ha portato nel protocollo di Corte. Come nella favola di Grace Kelly, l’attrice che sposa il principe è entrata nei cuori dei sudditi di sua Maestà.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Royal wedding, Harry e Meghan sposi: la Regina li nomina duca e duchessa di Sussex. Tra i paggetti i piccoli George e Charlotte (FOTO)

prev
Articolo Successivo

Matrimonio Harry e Meghan Markle, perché ringrazio di essere nato in un Paese senza re e regine

next