Centrato il 6 al Superenalotto. La giocata, da più di 130 milioni di euro, è stata registrata in un’edicola di Caltanissetta.

La combinazione vincente è 12, 23, 39, 54, 72, 73. E con il jackpot da 130.195.242,12 euro diventa la quinta vittoria più alta di sempre al Superenalotto. Al primo posto restano i 177 milioni del 2010, seguiti dai 163 milioni del 2016 vinti a Vibo Valentia e dai 147 del 2009 a Bagnone, mentre al quarto posto si piazza il 6 del febbraio 2010 da 139 milioni di euro.

Il fortunato, comunica Sisal, ha centrato il 6 con una “schedina 2 pannelli” nell’edicola Totip Tris Uno del comune siciliano. Con la stessa giocata sono stati realizzati anche un 5 e un 4, rispettivamente dal valore di circa 19mila euro e di 334,92. Un punto vendita “fortunato”, quello di Caltanissetta, perché il 13 giugno dell’anno scorso erano già stati incassati più di 165mila euro con un 5.

“Non ho idea chi possa essere il fortunato vincitore di questa incredibile estrazione. Da noi giocano soprattutto pensionati, impiegati e molti forestieri di passaggio. Auguri a chi ha vinto e speriamo che si ricordi anche di noi”, ha affermato Fabrizio Sunseni, 49 anni, marito di Sabrina Savarino, la titolare dell’edicola in via Vitaliano Brancati a Caltanissetta dove è stato centrato il sei. Davanti all’edicola si sono radunati amici e curiosi per brindare al neo milionario, di cui ancora non si conosce l’identità.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Bari, fermato con tangente da 3.000 euro: arrestato in flagrante dirigente del Policlinico

prev
Articolo Successivo

Naufragio 18 aprile 2015, le vittime sono 1.000. Il ragazzo con la pagella e gli altri morti che la politica cerca di dimenticare

next