“Questa scelta di rivolgersi al Paese sia giusta e può contribuire a stanare gli altri e a far finire un balletto che sta diventando insopportabile”. Così Andrea Orlando, intercettato dai cronisti all’ingresso alla Camera dei Deputati, ha commentato le parole del  segretario reggente del Pd, Maurizio Martina, che in un post su Facebook ha chiesto di “ripartire da proposte concrete”, presentando tre punti: “Reddito d’inclusione (allargato), famiglie e lavoro”.  “Questi sono contenuti su cui convergerà chi vuole. Al momento i 5 Stelle e la Lega stanno parlando di tutto ma non dei problemi degli italiani – spiega Orlando, che aggiunge – noi siamo gli unici che abbiamo detto cosa vogliono fare, gli altri parlando di pane, di forni, di fornai, ma come faranno a costruire un’alleanza per governare il Paese ancora non si è capito. Al momento M5s e Lega ci stanno proponendo solo una discussione che verte soltanto sulle poltrone”. Poi Orlando non si sbilancia su una preferenza tra le ipotesi di incarico al presidente Fico o alla presidente Casellati, ma ringrazia il Presidente della Camera per “il suo appello sulla riforma carceraria. Appello che mi auguro non cada nel vuoto”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Reggio Emilia, consigliere comunale M5s su Facebook: “Berlusconi muori”. Poi si scusa e scrive: “Scherzo”

prev
Articolo Successivo

Governo, Pd e M5s avviano dialogo sui temi. Martina: “3 punti, c’è anche reddito di inclusione”. Loro: “Iniziativa utile”

next