“Speriamo si formi un nuovo governo il prima possibile e che si rimetta mano alle procedure di ricostruzione perché siamo ancora fermi e le nostre terre si stanno spopolando. Di questo passo non esisteremo più”. È l’appello lanciato dai sindaci di Accumoli, Stefano Petrucci di Arquata del Tronto Aleandro Petrucci e quello di Rieti, Daniele Sinibaldi, comuni interessati dal terremoto del 24 agosto del 2016