“Speriamo si formi un nuovo governo il prima possibile e che si rimetta mano alle procedure di ricostruzione perché siamo ancora fermi e le nostre terre si stanno spopolando. Di questo passo non esisteremo più”. È l’appello lanciato dai sindaci di Accumoli, Stefano Petrucci di Arquata del Tronto Aleandro Petrucci e quello di Rieti, Daniele Sinibaldi, comuni interessati dal terremoto del 24 agosto del 2016

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

I Giovani Pd organizzano il “R.i.p.arty”: nell’invito ci sono Renzi e una bara. Nobili: “Indecente, subito provvedimenti”

next