Forza Italia aggiorna la sua pagina Facebook dall’Ucraina. Più precisamente da Leopoli. “Loro credono nella gestione del potere nelle mani di pochi. Noi crediamo nella democrazia l, nella persona e nella libertà!”, si legge nel post. La geolocalizzazione non passa inosservata. “Condivisibile, ma perché da Leopoli?”, chiede Matteo. Ma dietro alla location non c’è nessuna ipotesi di fantapolitica o di ospitalità del governo di Kiev. A chiarirlo a ilfattoquotidiano.it è Antonio Palmieri, da anni responsabile nazionale della comunicazione elettorale e web per il partito di Silvio Berlusconi.

“Voglio tranquillizzare tutti – dice – dietro a questo post non ci sono i russi”. Infatti. “Semplicemente uno dei miei collaboratori è andato in Ucraina perché ha sposato una ragazza di là, quindi sta aggiornando Facebook da Leopoli per motivi famigliari. Torna domenica e da allora i contenuti social saranno postati da Roma o Milano“. Ottimo. Però risulta quanto meno curioso che la pagina di uno dei principali partiti italiani venga aggiornata da Leopoli. “La caratteristica bella del digitale è che si può lavorare da qualsiasi luogo, non solo dall’ufficio”. Niente russi, niente complotti. Sono un pacifico ritorno in famiglia, in Ucraina.