Doppia manifestazione di sindaci e Casapound, con qualche momento di nervosismo, ai piedi del ministero dei Trasporti, a Roma, per protestare contro l’aumento dei pedaggi sull’A24. Nel ministero era in corso una riunione tra il ministro Graziano Delrio e i governatori di Lazio e Abruzzo Nicola Zingaretti e Luciano D’Alfonso, proprio per trovare una soluzione. Alla protesta dei sindaci in fascia tricolore, alcune decine di primi cittadini in attesa di salire al ministero, si è aggiunto un gruppo di Casapound, guidato dal candidato alla Regione Lazio Mauro Antonini. I militanti di Casapound, una ventina con tricolori e bandiere di partito, hanno preso posto sotto il grande porticato rialzato che dà su Porta Pia, dove si trovavano i sindaci. I quali, dopo qualche discussione, hanno preso le distanze lasciando il portico e scendendo a livello della strada. Dopo qualche minuto le forze dell’ordine hanno fatto scendere i militanti di Casapound rimettendo al loro posto i sindaci, e chiudendo l’accesso al portico con un cordone di agenti, tra le proteste di Antonini: “È una discriminazione”, ha detto ai responsabili del servizio di sicurezza. ‎”Le due manifestazioni sono distinte – ha spiegato invece un sindaco – non so se siano autorizzati, noi abbiamo l’autorizzazione del prefetto. Protestiamo per questo aumento autostradale che ci tocca nei diritti e ci mette in ginocchio”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Biglietti Atm Milano, Violi (M5s): “Stop all’aumento, serve ticket unico per incentivare uso dei mezzi”

next
Articolo Successivo

Sondaggi, il Pd in caduta libera tra Natale e Epifania. Centrodestra in vantaggio ma lontano dal 40%. M5s primo partito

next