“Abbiamo lo stesso obiettivo: ricostruire il centrosinistra sulla base di una chiara e netta discontinuità di contenuti e di leadership”. A Milano per l’incontro “Il futuro dell’Europa, ruolo di sinistre e progressisti’ alla Camera del lavoro, Massimo D’Alema torna sulla rottura tra Articolo 1-Mdp e Giuliano Pisapia, convinto che “ci ritroveremo”. Ma aggiunge: “Dopo il risultato siciliano faremo un dibattito: vedremo se siamo un partitino del 3%”. Quanto a Renzi: “Se Pisapia apre a Renzi nega le cose che ha detto fino a ieri. Quindi è Pisapia che ha un problema con Pisapia”

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mattarella: “La toga non è un abito di scena. Il magistrato non sia guidato da opinioni personali”

next
Articolo Successivo

M5s, caos Regionarie Lazio: liti tra i consiglieri per le “cordate”. Barillari contro la collega: “Mi ha boicottato”

next