Sulle primarie del Pd incombe l’ombra del flop di partecipazione. Così, per scongiurare la fuga dalle urne, il candidato Andrea Orlando lancia un appello agli elettori per il voto del 30 aprile. E lo fa con un video ironico, postato su Twitter e Facebook, in cui il ministro della Giustizia si improvvisa attore e mette in scena delle finte telefonate. Un tentativo di uscire dall’immagine seriosa e istituzionale che fino a oggi lo ha contrapposto a un più scanzonato Renzi. Nel filmato Orlando finge di chiamare gli iscritti dem uno a uno. Francesco, Anna, Marco, Valeria. A tutti ricorda l’appuntamento di domenica prossima, con tanto di data e orari. Nella lista però c’è anche Matteo, riferimento allo sfidante Renzi. Il telefono squilla. “Ciao Matteo, sono Andrea. Ma che fine hai fatto? Lo dicevo perché non ti si vede più tanto in giro. Ti chiamavo per il 30 aprile, non so se ti ricordi, ci sono le primarie. Eh sì, il partito non le ha pubblicizzate tanto, anzi diciamo che non le ha proprio pubblicizzate per niente. Dai comunque l’importante io credo che sia andare a votare. Sì, lo so, che pensi che ti si nota di più se non vieni. Però guarda fidati, io penso che anche il tuo voto sia molto importante. Dai, dai. Ti saluto, almeno il 30 è la volta che ci vediamo”.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Primarie Pd, Renzi: “Chi vince, diventa candidato-premier. E se tocca a noi, combatteremo contro l’immobilismo”

next
Articolo Successivo

Primarie Pd, diretta del confronto su Sky. Renzi si accontenta: “Partecipazione? Sopra a un milione è un successo”

next