Sciopero nel sabato di Pasqua a Serravalle Scrivia, dove centinaia di lavoratori dell’outlet hanno provato a bloccare le entrate. Uno sciopero che nasce dalla scelta della proprietà McArthurGlen di tenere aperto anche nel weekend pasquale per la prima volta in diciassette anni, ma che punta il dito anche sul precariato diffuso tra i negozi dell’outlet. “Oggi scioperiamo anche per chi ha un contratto precario e oggi non ha potuto scendere in piazza con noi” racconta Daniele, 52 anni che denuncia i “ricatti che sono stati fatti negli scorsi giorni nei confronti dei lavoratori precari per impedire la riuscita dello sciopero”. Secondo la direzione, sono stati 13 i negozi che hanno tenuto le serrande giù. Al termine della manifestazione la direzione ha incontrato una rappresentanza dei lavoratori.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Gioia Tauro, portuali bloccano l’A3 contro gli esuberi: “La politica fa passerelle, noi vogliamo risposte”

next
Articolo Successivo

Lavoro, le storie dei working poor italiani. “Con lo stipendio non arriviamo a fine mese. Dobbiamo andare a rubare?”

next