“A Pasqua scegli la vita, scegli veg”. Silvio Berlusconi ha aderito alla campagna della Lega italiana per la difesa degli animali e dell’ambiente su invito della presidente, la sua fedelissima Michela Vittoria Brambilla. Il leader di Forza Italia ha sottratto a morte certa cinque agnellini, pronti a finire su qualche tavola. Insomma, Pasqua vegana per il tenerissimo Berlusconi, che rilancia la sua immagine allattando col biberon il più giovane dei cinque cuccioli, ribattezzato Fiocco di neve, e accolto insieme alle altre quattro femminucce nel parco della sua casa di Arcore. Al fianco dell’intramontabile Berlusconi, la sua amata Francesca Pascale, già attivissima nell’intento di avvicinare il presidente alla causa animalista.

È inaudito che venga utilizzata la parola strage per un alimento che da sempre fa parte della cultura culinaria italiana. La vera strage è quella delle aziende che chiudono e Berlusconi dovrebbe conoscere bene questa realtà. Non si utilizzino mode del momento- conclude- per danneggiare e mettere in cattiva luce un settore”. Queste le parole di Claudio Borghi Aquilini, responsabile economico della Lega Nord. Anche Gian Marco Centinaio, capogruppo al senato della Lega Nord, ha attaccato la campagna vegan: “Dispiace vedere Berlusconi a sostegno di campagne pseudo vegane che rischiano solo di danneggiare un settore di qualità e fondamentale dal punto di vista economico come quello della carne. L’animalismo politico non porta da nessuna parte e rovina l’immagine di una filiera e di un’industria all’avanguardia”.

 

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

Pd, la sportività dei renziani: “Emiliano infortunato? Primarie vanno avanti”. Boccia: “E non esultano?”

next
Articolo Successivo

Pd, Renzi parla già da candidato premier. E attacca il M5s e Casaleggio: “Ecco tre differenze tra noi e loro”

next