Ha debuttato su Fox il 16 aprile del 2007 e da allora non ha mai smesso di essere guardata e citata quotidianamente. Si tratta della serie tv “Boris”, che martedì all’IQos Embassy di Torino ha celebrato il suo decimo anniversario. “Non è riuscita a cambiare la tv generalista, ma ha sdoganato quel pubblico che guardava le serie online e che oggi è diventato la normalità” racconta Paolo Calabresi che nella serie interpreta il capo elettricista Biascica. Le tre stagioni e il film creati dal trio di autori Luca Vendruscolo, Mattia Torre e Giacomo Ciarrapico, non sembrano aver placato il desiderio dei fan e del cast che vorrebbe una quarta stagione: “Per superare il blocco emotivo – ci scherza su Corrado Guzzanti ovvero “Il Conte” e padre Gabrielli – potremmo girare direttamente la quinta per poi fare riferimenti ad una quarta che non esiste”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Giuliana De Sio, ecco perché è lei la vera diva di Ballando con le Stelle. E non solo

prev
Articolo Successivo

Isola dei Famosi 2017, la gaffe porno di Malena: “Contenta di non essere più la regina del doppio anale”. E la Marcuzzi si arrabbia

next