“Sono finalmente arrivato in Svizzera e ci sono arrivato, purtroppo, con le mie forze e non con l’aiuto del mio Stato. Volevo ringraziare una persona che ha potuto sollevarmi da questo inferno di dolore, di dolore, di dolore. Questa persona si chiama Marco Cappato e lo ringrazierò fino alla morte. Grazie Marco. Grazie mille”. E’ l’ultimo messaggio che Dj Fabo, giunto nel Paese elvetico dove ha scelto il suicidio assistito, in un video pubblicato dall’associazione Luca Coscioni. “Grazie a te Fabo”, è stata la risposta di Marco Cappato. Ieri la notizia del viaggio in Svizzera di Fabiano Antoniani, cieco e tetraplegico dopo un incidente stradale avvenuto nel 2014, per sottoporsi alle visite mediche e psicologiche che hanno anticipato la sua scelta sul fine vita. Ad accompagnarlo, appunto, l’esponente radicale, che oggi ha dato notizia dell’avvenuto decesso. Dj Fabo, nei mesi scorsi, ha rivolto tre appelli alla politica, uno direttamente al presidente Mattarella, per accelerare la discussione sul testamento biologico. Il Parlamento, però, ha rinviato per ben tre volte, l’ultima pochi giorni fa.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Siamo onesti: l’inclusione dei rom non interessa a nessuno e i diritti umani sono un’optional

next
Articolo Successivo

Biotestamento, “ogni mese in 90 chiedono informazioni sul suicidio assistito. C’è chi prosegue e chi cambia idea”

next