Al decimo posto la vittoria di Hattie McDaniel come Miglior Attrice Non Protagonista per Via col vento (1940). Episodio che ha un retroscena razzista di raro squallore umano. L’attrice che interpretò Mammy non potè sedersi al tavolo con Clark Gable, Vivien Leigh, Olivia De Havilland e il produttore del film David O.Selznick. La rigorosa politica antineri dell’hotel Ambassador dove si svolgevano a quel tempo le cerimonie degli Oscar relegò l’attrice in un tavolino in fondo alla sala assieme al suo accompagnatore Ferdinand Yober.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Oscar 2017, la corsa per il miglior film: La La Land, Hell or High Water, Moonlight, Manchester by the sea, Fences, La battaglia di Hacksaw Ridge, Lion, Arrival e Hidden Figures

next
Articolo Successivo

La La Land o La La Lagna? Perché gridare al miracolo per questo film è imbarazzante

next