La crudeltà spiegata ai più piccoli
la-shoah-spiegata-ai-bambiniSpesso mamme e papà ma anche insegnanti si chiedono come raccontare la Shoah ai più piccoli. Non serve parlare di camere a gas e campi di sterminio ma si può partire da un libro. Per esempio La misteriosa scomparsa di Aghi e Spille dalla bottega di Nuvoletta Gentile di Paolo Valentini e Chiara Abastanotti (edizioni BeccoGiallo). Una storia dove bottoni, fili di seta, aghi, ditali e tessuti lavorano in armonia per realizzare splendidi abiti da sposa fino all’arrivo del nuovo sindaco, il generale coi baffi, che impone le sue leggi crudeli a tutti gli abitanti del piccolo villaggio. Un utile strumento per iniziare a parlare della Shoah senza nominarla.

Giorno della Memoria, 10 modi per saperne di più: film, luoghi e libri (anche per spiegare la Shoah ai bambini)

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Giornata della Memoria, i volenterosi carnefici di ieri e di oggi

prev
Articolo Successivo

Giorno della Memoria, la storia dei 70 ragazzi di Villa Emma: salvi grazie agli abitanti di Nonantola

next