Potrà tornare presto al lavoro il poliziotto ferito dal killer di Berlino. L’agente “sta bene ed è tranquillo, non è mai stato in pericolo”, spiega il dottor Giovanni Zatti, primario di Ortopedia del San Gerardo, che lo ha operato per la rimozione del proiettile dalla spalla destra.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Killer di Berlino, dalla strage alla morte a Sesto San Giovanni. Lo strano viaggio di Amri e le possibili coperture in Italia

prev
Articolo Successivo

Sesto San Giovanni, scooter fugge all’alt: il vigile viene investito e trascinato in diretta

next