McGOVERNMICHAEL McGOVERN – Con le sue parate è il simbolo del miracolo nordirlandese: la sua nazionale non si era mai qualificata agli Europei, mancava dalle grandi competizioni internazionali dai Mondiali ’86. Al suo debutto continentale, è riuscita ad arrivare addirittura agli ottavi. Merito della formula a 24 squadre, certo, ma anche della sorprendente vittoria contro l’Ucraina, e della difesa strenua contro la Germania (solo 0-1, fondamentale per la miglior differenza reti). Negli ottavi il derby britannico contro il Galles è tutto da giocare. E lui, che fino ad oggi ha sempre giocato in Scozia in squadre minori, avrà un’altra occasione per farsi notare: in un torneo in cui il livello medio dei portieri è stato molto basso, le sue parate non sono certo passate in osservate. VOTO: 7,5