L’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno alla presentazione del suo libro ‘Verità Capitale’, critica “l’operazione di rimozione che Giorgia Meloni” vuol fare nei suoi confronti: “Come se fosse arrivata a Roma ieri, come se non avesse avuto nulla a che fare con la nostra amministrazione”. C’erano assessori e presidenti di municipalizzate che facevano riferimento al mondo di Fratelli d’Italia e “nessuno può permettersi di chiamarsi fuori”, spiega Alemanno che aggiunge: “Si prenda le sue responsabilità anche perché assessori e persone importanti della mia amministrazione sono oggi ricandidati con lei”. Poi Alemanno sull’incarico “omesso da Virginia Raggi” nella ‘Hgr’, definita come una società vicina all’ex primo cittadino afferma: “Io di questa cosa non ne so niente, mi sembra una cosa gonfiata e banale”. Ma sulla candidata M5S esprime il giudizio più severo: “E’ la candidatura più improbabile, porta avanti ragionamenti astratti” di Manolo Lanaro

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Caso Graziano, le offese del verdiniano D’Anna: “Merda nel ventilatore, gonfiata da quei Robespierre alle vongole del M5S”

next
Articolo Successivo

Prescrizione, ok della commissione Giustizia al Senato: testo unico con la riforma del processo penale

next