Le luci che illuminano la cupola di San Pietro a Roma sono spente da alcune ore. La Basilica appare al buio, mentre sono rimaste accese le luci del colonnato. Resta il mistero sulle cause: il Vaticano ha fatto sapere che l’intervento era programmato, ma l’azienda Acea che si occupa dell’illuminazione nella Capitale dice di non saperne nulla. “Si tratta di prove tecniche”, ha detto padre Ciro Benedettini, vicedirettore della sala stampa, “e riguardano uno spettacolo di luci sulla facciata della Basilica che si chiama ‘Fiat Lux’ e che è uno degli eventi organizzati per il giubileo”.

Fonti di Acea hanno riferito che non si tratta di problemi riconducibili al loro servizio. In realtà proprio il Vaticano ha precisato: “L’Acea sta predisponendo l’ illuminazione a led sia per la cupola che per tutta via della Conciliazione. Si stanno facendo delle prove perché tutto sia pronto il 7 dicembre per la vigilia del Giubileo”. Il Vaticano comunicherà tutte queste novità venerdì 4 dicembre nel corso della conferenza stampa sull’intero Anno Santo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Camorra, incendiate auto di un pm antimafia: “Ombra della criminalità”

next
Articolo Successivo

Terrorismo, il capo della cellula jihadista decapitata in Alto Adige era mantenuto dai servizi sociali

next