Un’idea affascinante, che potrebbe far comodo sia a Roberto Mancini che a Maurizio Sarri. Shaqiri punta i piedi, il Wolfsburg non molla Perisic e l’Inter cambia obiettivo. Il club nerazzurro, a caccia di un altro attaccante esterno da regalare a Mancini, starebbe pensando a José Maria Callejon, reduce da una stagione non esaltante con la maglia del Napoli (12 reti in 59 gare ufficiali). Il 28enne attaccante ex Espanyol e Real Madrid non sembra essere il preferito di Sarri che, in attacco, può puntare su giocatori che considera più affidabili come Higuain, Insigne, Gabbiadini e Mertens. Ecco quindi che secondo Tuttosport, al di là delle dichiarazioni ufficiali del procuratore dello spagnolo, Callejon è tutt’altro che incedibile.

Così come, sulla sponda Inter, tutt’altro che incedibile è Juan Jesus. Il difensore brasiliano, poco amato dai tifosi e chiuso nel ruolo di centrale dagli acquisti di Miranda e Murillo, potrebbe essere la carta giusta per arrivare proprio a Callejon. Sarri avrebbe già dato il suo benestare all’arrivo dell’interista. Il nodo dell’operazione è legato alle cifre: Callejon ha una valutazione di mercato di almeno 15 milioni, mentre Juan Jesus ne vale circa la metà. L’Inter, quindi, dovrebbe necessariamente mettere sul piatto anche un conguaglio di circa 6 milioni, una cifra comunque decisamente inferiore a quanto serve per Perisic.

JUVE, BENATIA E NASRI SUL TACCUINO DI MAROTTA



LE ALTRE TRATTATIVE

Roma: per Dzeko c’è l’accordo col Manchester City

Sassuolo, alla corte di Squinzi arriva Gregoire Defrel

Roma: con Baba al Chelsea, i giallorossi piombano su D’Ambrosio

Lazio, Milinkovic-Savic: “Sono felice. Lunedì a Roma per visite e firma”

Udinese, la strana parabola di Scuffet: riparte dal Como

Milan, rilancio per Romagnoli: pronti 28 milioni

Milan: per Witsel, pronti 35 milioni

Inter, ora è ufficiale: Jovetic è un calciatore nerazzurro

Bayern Monaco, Guardiola: “Non so se rinnoverò”

IL TABELLONE DI TUTTE LE TRATTATIVE DI SERIE A
[calciomercato]

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Calciomercato Milan, rilancio per Romagnoli: pronti 28 milioni

next
Articolo Successivo

Calciomercato Udinese, la strana parabola di Scuffet: riparte dal Como

next