Forse resta. Più probabile che se ne vada. Alla vigilia della finale di Supercoppa di Germania contro il Wolfsburg, match che assegnerà il primo trofeo della nuova stagione, Pep Guardiola fa tremare i tifosi del Bayern Monaco. Il tecnico spagnolo, nella conferenza stampa di presentazione della sfida, non assicura di restare ancora a lungo sulla panchina della squadra bavarese: “Sono felice di essere qui ma non ho ancora deciso cosa è meglio per il club. Non ho ricevuto offerte. Ho letto molto in questi mesi, ma voglio fare il meglio per questa squadra. Quando prenderò una decisione, ne parlerò con la società”.

Guardiola, che ha vinto tutto col Barcellona, è approdato sulla panchina del Bayern nell’estate 2013. In due stagioni alla guida dei tedeschi ha vinto due campionati, un Mondiale per club, una Supercoppa europea e una Coppa di Germania. Ma in Champions il suo cammino si è sempre fermato in semifinale, nel 2014 con il Real Madrid e quest’anno proprio contro il suo ex Barcellona. E, dopo avere precisato che “in un club come il Bayern la semifinale di Champions non è sufficiente”, Guardiola va oltre: “Un anno è tanto, tre anni in una grande squadra sono un’eternità. Non sono ancora convinto se sia giusto per il club che io rinnovi il contratto (in scadenza nel 2016, ndr)”.