Non era mai successo in oltre 100 anni di storia. Sara Danius, filologa svedese, è la prima donna ad essere stata nominata nuovo segretario permanente dell’accademia di Svezia e sarà lei a guidare il comitato di esperti che nominerà il prossimo Premio Nobel per la Letteratura. La celebre onorificenza è stata istituita in seguito alle ultime volontà del chimico, e inventore della dinamite, Alfred Nobel. Danius subentra come segretario permanente a Peter Englud, una posizione occupata dal 2009 dallo scrittore e storico svedese che si è dimesso dalla carica e che rimarrà comunque nel comitato.

La filologa e critica letteraria è nata a Taby, cittadina situata nella contea di Stoccolma, cinquantatré anni fa. Danius ha studiato a Parigi ed è stata ricercatrice in Inghilterra, Stati Uniti e Germania. Oltre agli studi culturali e letterari, con scritti su Proust, Joyce e Flaubert, la neo segretaria permanente ha scritto anche libri di cucina e sulle ceramiche contemporanee svedesi. Dal 2013, Danius insegna letteratura presso l’università di Uppsala ed entra a far parte della giuria che, lo scorso autunno, ha assegnato il premio Nobel per la Letteratura al francese Patrick Modiano.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

‘Fumo Blu’ a teatro: la storia di un ‘sono un io più te e mai un noi’

next
Articolo Successivo

Karen Thomas: l’esposizione a Bolzano, alla scoperta dei colori della Grande Guerra

next