“Orfini, Lei ha ragione: è vergognoso che De Gennaro, dopo i fatti di Genova, sia presidente di Finmeccanica. Ma perché non dice lo stesso dell’a.d. Moretti, imputato per la strage di Viareggio, 32 morti bruciati vivi?”. A chiederlo con una lettera aperta è Daniela Rombi, presidente dell’associazione dei familiari delle vittime Il Mondo che Vorrei.

Rombi si rivolge direttamente a Matteo Orfini, presidente del Pd e commissario del partito romano dopo lo scandalo Mafia Capitale, che nei giorni scorsi si è scagliato contro il numero uno di Finmeccanica Gianni De Gennaro. Ora che Strasburgo ha condannato l’Italia per le torture alla scuola Diaz durante il G8 di Genova del 2001, è inopportuno, per Orfini, che il capo della Polizia all’epoca dei fatti, resti al vertice del primo gruppo industriale italiano.

“Lo dissi quando fu nominato e lo ripeto oggi dopo la sentenza. Trovo vergognoso che De Gennaro sia presidente di Finmeccanica” ha twittato, all’indomani della sentenza, Orfini, voce isolata all’interno del suo Pd. Anche Matteo Renzi ha preso le distanze e ha confermato la propria stima nei confronti del presidente della nona azienda mondiale per vendite militari. Solo il Movimento 5 Stelle ha raccolto la polemica. “Chiediamo le dimissioni di De Gennaro – ha detto la deputata Giulia Sarti – per non dare la sensazione di impunità”.

Rombi è d’accordo, ma chiede che si riservi la stessa indignazione per il caso di Mauro Moretti, imputato insieme ad altre 31 persone nel processo per Viareggio, oggi a.d. di Finmeccanica. Dopo il disastro, l’ex sindacalista Cgil è stato nominato cavaliere del lavoro da Giorgio Napolitano, riconfermato a.d. di Ferrovie dai governi Berlusconi e Letta e infine promosso a Finmeccanica dall’esecutivo Renzi.

Rombi, che nell’incidente ha perso la figlia Emanuela Menichetti, 21 anni, scrive: “Ce lo spieghi dott. Orfini perché in questo caso ci sembra che additiate alcuni fatti ed altri non li volete vedere, criticate giustamente in questo caso bruttissime situazioni mentre per altre magari fate finta di non sapere, c’è qualcosa che non torna, ce lo spieghi dott. Orfini. O forse è perché il Pd coccola Moretti insieme alla Cgil da sempre, è un vostro uomo e lo proteggete contro tutto e contro tutti? Mi risponda dott. Orfini, mi risponda tutto il Pd”. Ilfattoquotidiano.it ha chiesto un commento allo stesso Orfini e al suo partito, ma non ha ricevuto risposta.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Marocco, scontro tra camion e autobus: almeno 33 persone muoiono bruciate

next
Articolo Successivo

Paolo Brosio ricevuto da Papa Francesco dopo presa in giro di Scherzi a parte

next