“Il Jobs act non è mai stato dentro nessun patto del Nazareno”. Il ministro del Lavoro Giuliano Poletti (Pd) partecipa alla kermesse torinese che mette in contatto giovani disoccupati e aziende. Ma mentre il ministro risponde ai giornalisti arriva alle sue spalle Sergio Chiamparino, presidente della Regione Piemonte (Pd), che gli fa ridendo: “Ministro, ministro sono un disoccupato”. La risposta di Poletti: “Ah lei è un disoccupato? Non sembri un disoccupato“, salutandosi come vecchi amici. Il governatore probabilmente ha voluto ironizzare sul ricorso al Tar della Lega per invalidare la sua elezione. Chissà se le migliaia di neet (la generazione che non studia e non lavora) che in questi giorni affollano il salone ‘IoLavoro’ a Torino, e che non ricevono ogni mese la ricca indennità da Presidente di Regione, considerano Chiamparino un disoccupato come loro?  di Cosimo Caridi

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Sondaggi, in calo la fiducia per Renzi e governo. Tra i leader cresce Salvini

prev
Articolo Successivo

Di Maio: “Patto del Nazareno in crisi? Solito bluff di Renzi”

next