A Milano, i cattolici del comitato No 194 sono scesi in piazza insieme al movimento di estrema destra di Forza Nuova. Partiti da piazzale Cadorna e giunti in Porta Romana, i manifestanti sono stati contestati da un gruppo di collettivi femministi e antifascisti, che si sono presentati più volte lungo il percorso del corteo. I due gruppi non sono venuti a contatto e non si sono registrati incidenti. L’obiettivo del comitato è ottenere un referendum abrogativo della legge 194, anche se ad oggi non è ancora iniziata la raccolta firme. Della fede politica di Forza Nuova, agli attivisti cattolici non sembra importare. “Non sono filonazisti – si giustifica il portavoce del comitato Pietro Guerini – E non creano problemi, al contrario dei loro antagonisti”  di Stefano De Agostini

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Codice della strada 2014 e la strage quotidiana degli incidenti

next
Articolo Successivo

Prostituzione, dalla Cina a Milano: l’evoluzione del sesso a pagamento

next