“Quasi sempre nei grandi bilanci, è possibile trovare risorse”. Il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, presente a Milano, sembra ottimista di fronte ai tagli che il premier ha chiesto a ciascun ministero, per trovare i 20 miliardi che servono nella legge di Stabilità. E sull’assunzione di 100-150mila precari annunciata dal governo Renzi per il periodo 2015 e il 2018, si dice sicura che il ministro dell’Economia Padoan “non taglierà i fondi” destinati a questo tema  di Francesca Martelli

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Province, l’ultimo trucco della casta: via il nome, restano tutte le funzioni

prev
Articolo Successivo

M5s, Iannuzzi: “Meeting e-democracy? Nessuno conflitto con Grillo e Casaleggio”

next