“Siamo arrivati tardi sulla legge elettorale? Ma quale tardi, questa gente è fuori dalla storia”. Beppe Grillo, dopo la conferenza stampa a Roma nella sede della stampa estera, e dopo un pranzo assieme allo staff della comunicazione 5 Stelle di Camera e Senato, si concede una breve passeggiata fino a Piazza del Pantheon e rilascia alcune brevi dichiarazioni alla stampa. Anche se dice: “Non ho piacere prioprio (di parlare con voi giornalisti, ndr)”. Poi sulla legge elettorale Grillo afferma: “Il Porcellum è stato bocciato dalla Consulta, ma si può votare anche oggi. Si va a elezioni con questa legge e il nuovo governo sarà eletto dai cittadini, non come questo che non è stato eletto da nessuno. Noi siamo stati eletti per mandarli tutti a casa“. Poi un nuovo attacco ai giornalisti che gli sottopongono delle domande: “Siete dei walking dead, il vostro sistema è finito. Dite che fate il vostro mestiere? Lo dicono anche i mafiosi”  di Manolo Lanaro

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Legge elettorale, “quote rosa? Così sono finte”. E il Salva Lega non è morto

prev
Articolo Successivo

Ncd, saluti fascisti dei giovani alla convention di Pesaro

next