Dopo la lettura della squadra della segreteria, il sindaco di Firenze risponde alle domande dei cronisti presenti e individua fra le priorità del Pd la nuova legge elettorale: “Non è in questione l’idea di togliere la fiducia all’esecutivo. Non c’è un braccio di ferro con i gruppi parlamentari, gli elettori hanno già dato la direzione. Domani ci sarà un primo appuntamento di conoscenza, non sono preoccupato di tensioni con i gruppi, non c’è una imposizione mia per costringere tutti a fare le cose che piacciano a me”  di Manolo Lanaro

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Primarie, vince il Partito democratico

next
Articolo Successivo

Taddei, il nuovo responsabile economico del Pd che criticava il programma di Renzi

next