Restituire l’Imu a chi ha difficoltà economiche. E’ quello che vuole fare il primo cittadino di di Santa Maria di Sala, in provincia di Venezia. I soldi non sono stati versati e le pratiche per la restituzione sono ancora in via di definizione, ma il comune ha deciso di rimborsare ai cittadini meno abbienti la tassa sulla casa versata nel 2012.

Il sindaco Pdl Nicola Fragomeni ha spiegato che il Comune ha stanziato 45mila euro della propria dotazione finanziaria per cercare di restituire l’Imu alle famiglie in difficoltà, ai più poveri e ai disoccupati. “Il momento è difficile per tutti – ha dichiarato Fragomeni – ma per alcuni è addirittura tragico. Per questo abbiamo deciso di soccorrere i più bisognosi”. Il denaro verrà restituito a chi, in base alle verifiche del Comune e delle associazioni di volontariato, sarà ritenuto meritevole di questo aiuto. Un’azione che non si ferma solo all’Imu, ma che dovrebbe tradursi, secondo quanto spiegato il sindaco, anche in sistemi di defiscalizzazione locale per le imprese che assumeranno giovani residenti nella cittadina, che conta poco meno di 18mila abitanti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Maroni: “La settimana prossima chiederò congresso per nuovo segretario”

next
Articolo Successivo

Siena, dopo lo scandalo del Monte ora è il Comune a rischiare il crac

next