IlFattoQuotidiano.it / BLOG / di Strozzateci Tutti

Strozzateci Tutti Strozzateci Tutti

Strozzateci Tutti

Scrittori contro le mafie

Ventitre scrittori del sud uniti dall’impegno antimafia. Provengono dal mondo del giornalismo, dell’università, dell’associazionismo e della narrativa. Tutti, anche i più giovani, hanno esperienze di scrittura su mafia, ‘ndrangheta e camorra.

Strozzateci Tutti è una risposta civile a Silvio Berlusconi che, ad Olbia nel novembre 2009, ha giurato di voler «strozzare quelli che scrivono libri di mafia».

Proponiamo ai lettori un’osservazione partecipata della realtà mafiosa. Un’analisi declinata in ambienti, territori e professioni eterogenee. Un’indagine materiale e culturale che scandaglia il senso comune dei fenomeni, i riflessi psicologici e le risorse per liberare i corpi e le coscienze dalla costrizione criminale. Ognuno, con la sua sensibilità, con la sua specializzazione, contribuisce alla “scrittura contaminata” del blog e dell’antologia. Un collettivo antimafia che riunisce saperi e competenze. Vogliamo divulgare la conoscenza dei fenomeni mafiosi stimolando curiosità e immedesimazione. Una esortazione alla discussione pubblica militante e plurale. Un utile strumento di consultazione per quanti vogliono penetrare la “normalità” mafiosa.

L’antologia – in libreria dal 30 settembre 2010 – contiene 18 saggi suddivisi in due sezioni: le Mafie quotidiane e la modernizzazione delle Mafie. Nella prima sono raccolti gli argomenti psico-sociali, le cronache, le inchieste e i racconti legati al territorio; nella seconda si concentrano gli approfondimenti di storia, sociologia, economia e i temi afferenti all’immaginario collettivo.

Le difficoltà di una scrittura civile antimafia, la violenza dei casalesi, il coinvolgimento dei migranti nelle organizzazioni criminali, l’espansione economica della ‘ndrangheta, l’oscuro lavoro dei cronisti precari, la mentalità mafiosa e i suoi risvolti psicologici, la collusione triangolare tra politica affari e mafie, la distruzione sistematica dell’ambiente, le storie dei ragazzi di periferia, la musica di malavita, i corsi e ricorsi storici di cosa nostra, le patologie dello “strano” regionalismo siciliano, le storie di donne camorriste tra Ottocento e Novecento, la penetrazione nei mercati esteri, il controllo mafioso delle celebrazioni religiose, l’anomalia dei beni confiscati, la memoria delle vittime innocenti rappresentano il magma incandescente dell’opera, scevra da luoghi comuni e stereotipi consumati.

La lotta alla criminalità organizzata non si risolve con un blog o con un libro, ma chi decide le sorti del nostro Paese non può ignorare che esistono scrittori pronti a farsi strozzati per continuare a scrivere contro le mafie. Per questo abbiamo deciso di devolvere i diritti d’autore alla fondazione Agoravox per l’apertura di una redazione a Scampia, testimoniando concretamente il nostro impegno a favore della libertà di espressione e di pensiero.

«Se trovo quelli che scrivono libri di mafia e vanno in giro in tutto il mondo a farci fare così bella figura, giuro che li strozzo»
Silvio Berlusconi

Guarda il video di risposta dei 23 scrittori antimafia

www.strozzatecitutti.info

Post di Strozzateci Tutti

Cronaca - 30 luglio 2011

Abusivismo edilizio, la camorra a Volla

«Se la Sa.Ba. vince un’altra volta il ricorso ci divertiremo». Così si esprimeva il sindaco di Volla, in provincia di Napoli, Salvatore Ricci, durante un dibattito pubblico organizzato dalla redazione de “L’inchiESTa Napoli”. La Sa.Ba srl è l’azienda dei rifiuti che l’amministrazione vollese ha scelto per il servizio di nettezza urbana nel territorio cittadino. In […]
Giustizia & Impunità - 24 luglio 2011

Ole, summer school antimafia

Il primo e più utile strumento per combattere le mafie, quello che da più fastidio a chi di mafia ci vive (e quindi quello più efficace) è l’informazione. Informazione su ciò che le mafie quotidianamente fanno, informazione su come combattere i loro traffici illeciti, informazione su come prevenirli. Questo è lo scopo di eventi come […]
Scuola - 19 luglio 2011

Il laboratorio di scrittura per il nostro compleanno

Un anno. E’ già trascorso un anno dalla ideazione del progetto/blog Strozzateci Tutti. Sono stati dodici mesi di lavoro condiviso, di riconoscimenti e premi importanti ma soprattutto di impegno infaticabile perché la nostra idea di collettivo non si incagliasse, come spesso accade, nelle secche degli entusiasmi che muoiono presto. Il nostro modo (uno dei tanti) […]
Giustizia & Impunità - 19 luglio 2011

Pupetta Maresca, la camorra in una fiction

La fiction interpretata da Manuela Arcuri è tra i titoli più attesi della stagione 2012 di Canale 5 Pupetta Maresca, settantasei anni, assurta alle cronache a metà anni Cinquanta, quando, poco più che ventenne e incinta di sei mesi, uccise il killer del marito (il camorrista Pasquale Simonetti detto Pascalone ’e Nola), sarà tra i […]
Ambiente & Veleni - 14 luglio 2011

Napoli, la spedizione “pulitiva” di CleaNap

Cresce il movimento che ripulisce la città. CleaNap ha lo sguardo fiducioso di Roberta e di quei ragazzi e ragazze come lei che, spinti da un progetto nato su Facebook, si incontrano armati di scopa e detergenti per ripulire piazze e luoghi storici di Napoli. Intervistata ci aiuta a capire meglio il fenomeno. La vostra […]
Giustizia & Impunità - 8 luglio 2011

Serena Lamberti e
il peso della memoria

Commemorare è giusto o sbagliato? E ricordare per legge ha senso? In un Paese come il nostro ormai incapace di costruire memoria, diviso tra gli affanni di una classe politica ansiosa di liberarsi del proprio passato e l’incapacità delle istituzioni di delimitare in positivo gli spazi della memoria nazionale, a tenere insieme il patto fondativo […]
Giustizia & Impunità - 4 luglio 2011

Vittorio Pisani, la polizia favorisce la camorra?

Favoreggiamento. E’ questa l’accusa mossa dai magistrati della Direzione distrettuale antimafia napoletana nei confronti di Vittorio Pisani, il capo della squadra mobile del capoluogo campano. Per gli inquirenti il funzionario avrebbe passato “informazioni riservate” a Marco Iorio, noto imprenditore nel campo della ristorazione e proprietario del Regina Margherita Group, la catena di pizzerie di cui sarebbe […]
Giustizia & Impunità - 28 giugno 2011

Tonino Torre, boss convertito alla legge

«Oggi sono qualcuno, ‘na vota ero… ‘na vota ero nu strunz!» Cinquant’anni passati, occhi azzurri e barba corta bianca, sette figli da strappare alla malavita, mani da “signore” incallite col tempo, un bagaglio di esperienze da far invidia anche a un centenario e uno sguardo profondo che riflette la sua anima, ma non il suo […]
Cinema - 25 giugno 2011

Cinema, un festival sulle storie di mafia e legalità

E’ stata presentata giovedì a Roma la VI edizione di Libero cinema in libera terra, il festival di cinema che si svolge nei terreni confiscati alle mafie. Erano presenti Elisabetta Antognoni e Nello Ferrieri di Cinemovel Foundation, Ettore Scola, presidente onorario della Fondazione, don Luigi Ciotti, fondatore di Libera, Pierluigi Stefanini della Fondazione Unipolis e Roberto Iovino, responsabile […]
Ambiente & Veleni - 21 giugno 2011

Hydrogest, disastro ambientale doloso

Partiamo da un evento che in molti ricorderanno. Era l’estate 2009 e una marea di liquami inondava tutto il litorale domizio-flegreo causando un disastro ambientale di proporzioni enormi. I lavoratori dell’impresa Hydrogest protestavano per i mancati stipendi ricevuti e la loro collera si tradusse in barbarie. Questa la versione ufficiale di un atto vile, che usava […]