/ / di

Michele Carugi Michele Carugi

Michele Carugi

Ingegnere

Sono nato in Toscana, in provincia di Livorno.

Ho fatto studi scientifici laureandomi in Ingegneria meccanica all’Università di Pisa.

Poi sono emigrato a Milano, di dove era originaria mia madre e qui sono rimasto fino a oggi.

Ho sempre lavorato in industrie metalmeccaniche di proprietà di Corporates statunitensi o, tristemente, di fondi di investimento inglesi, occupando negli ultimi quindici anni di lavoro posizioni di Direttore Generale e Amministratore Delegato.

Non ho mai lasciato le Aziende per cui ho lavorato senza averne cresciuto fatturati, utili e organici; non ho mai fatto procedure di riduzione del personale, quando necessario, che prevedessero anche una sola persona senza atterraggio certo nel regime pensionistico.

Ho una moglie e due figli universitari; amo Dante, che conosco a memoria, l’algebra e l’analisi matematica.

Sono affascinato dai numeri primi e dalle sonorità di Duke Ellington e Gil Evans.

Faccio fotografie da 45 anni, discretamente, quando posso mi alleno e scalo montagne in bicicletta.

In tema di politica, non mi interessa chi fa cosa, ma cosa fa chi.

Da buon toscano eccedo nella polemica ma quello che penso dico.

Post di Michele Carugi

Economia & Lobby - 10 febbraio 2015

Riforma pensioni: bene il ‘progetto Boeri’ ma alcuni privilegi restano

tito boeri 675 L’idea di Tito Boeri, nuovo presidente dell’Inps, circa il ricalcolo contributivo delle pensioni erogate con il sistema retributivo e il successivo taglio di una quota del “non dovuto” mi ha sempre trovato d’accordo in principio e mi sembra in ogni caso un sistema molto più equo e sensato che non i dissennati e vessatori contributi […]
Politica - 23 gennaio 2015

Italicum: Renzi, il pifferaio che ammalia

renzi 675 Gli esempi letterari che la vicenda della nuova legge elettorale richiama sono molteplici; parafrasando si potrebbero assimilare i partiti e partitelli di centrodestra ai “capponi di Renzi” che mentre vengono portati al macello si beccano tra loro come quelli di Renzo nei Promessi sposi, ma l’immagine che più mi sembra attinente è quella dei topi […]
Società - 9 gennaio 2015

Charlie Hebdo: se la libertà dell’uno è reato per l’altro

Wolinski 675 Nel 1978, subito dopo l’elezione di Papa Wojtyla, il Male, settimanale satirico dell’epoca molto vicino come modalità di espressione al Charlie Hebdo di oggi, pubblicò una vignetta nella quale si vedevano due passeggeri in tram, uno dei quali chiedeva all’altro: “Frocio?” mentre l’altro rispondeva: “No, Polacco!”. La pubblicazione suscitò, come comprensibile, sdegnate reazioni da parte […]
Economia & Lobby - 31 dicembre 2014

Anno nuovo, privilegi vecchi

Si chiude oggi un brutto 2014, costellato di notizie economiche che hanno oscillato tra cattive e pessime, con disoccupazione in aumento, aziende che hanno continuato a chiudere, tasse che sono aumentate quasi per tutti, credito a famiglie e imprese rimasto asfittico, debito pubblico in aumento, consumi stagnanti e severi indizi di deflazione. Attribuire a Matteo […]
Economia & Lobby - 18 dicembre 2014

Fisco, i rimborsi dell’Agenzia delle Entrate promessi per ottobre? Alle calende greche!

L’aver pagato la salata Imu e la Tasi, mi ha richiamato alla mente il significativo credito di imposta che insieme a mia moglie abbiamo maturato nel 2013. Essendo, appunto, significativo ed avendo noi due figli universitari a carico, siamo incorsi nel blocco deliberato dal governo Letta (articolo 396 della legge di Stabilità 2014) per quanti […]
Economia & Lobby - 12 dicembre 2014

Pensioni anticipate: la polpetta avvelenata di alcuni deputati pd

Che alcuni politici non sappiano più cosa sia l’onestà è cronaca, romana ma non solo. La corruzione e la malversazione dilagano e sono misurazioni puntuali della disonestà materiale che imperversa in troppi settori; con buona pace del presidente Napolitano, l’antipolitica, anche nelle sue forme più estreme, trova nutrimento e giustificazione in questo. Alla disonestà materiale […]
Giustizia & Impunità - 3 dicembre 2014

Milano: multe a valanga, ricorsi e prescrizioni. L’arroganza senza limiti del Comune

A chi si interroga sui perché del progressivo distacco della popolazione dalle classi dirigenti del paese, una risposta può stare nella parola “arroganza”, che è ciò che in misura variabile i legislatori, i burocrati e la varie strutture dello Stato e degli enti locali mostrano quotidianamente nei confronti dei cittadini/sudditi, approntando norme che vanno spesso […]
Società - 17 novembre 2014

Politici e vip: nessuna casta capisce i cittadini

In linea teorica e secondo logica, il sindaco di un Comune dovrebbe essere colui che, insieme con i suoi assessori e controllato da un Consiglio comunale nel quale sono presenti le opposizioni, amministra la città gestendo le risorse pubbliche nell’interesse presente e futuro di tutti i cittadini. Per fare questo si vorrebbe che avesse la […]
Zonaeuro - 28 ottobre 2014

Pensioni Ue: i coefficienti dei funzionari che predicano bene

Sul nostro sistema pensionistico, come su quelli di altri paesi “cicale” sono piovute per anni critiche feroci e annunci allarmistici che hanno portato a frequenti e successive riforme; tra i più critici verso il nostro sistema pensionistico sono stati da sempre la Banca Centrale Europea, la Commissione Europea e il Fondo Monetario Internazionale che ancora […]
Economia & Lobby - 23 ottobre 2014

Legge stabilità, tagli alle regioni: l’usuale approccio del non distinguere

Nelle pieghe della legge di stabilità che, tanto per non cambiare è scritta (colpevolmente e probabilmente in modo volontario) in modo illeggibile, si annida il taglio dei trasferimenti dallo Stato alle regioni, per circa 4 miliardi di euro, pari al 2,8% della spesa totale. Questa ipotesi ha scatenato il finimondo, con reazioni anche inconsulte, minacce […]

•Ultima ora•

×