/ / di

Michele Carugi Michele Carugi

Michele Carugi

Ingegnere

Sono nato in Toscana, in provincia di Livorno.

Ho fatto studi scientifici laureandomi in Ingegneria meccanica all’Università di Pisa.

Poi sono emigrato a Milano, di dove era originaria mia madre e qui sono rimasto fino a oggi.

Ho sempre lavorato in industrie metalmeccaniche di proprietà di Corporates statunitensi o, tristemente, di fondi di investimento inglesi, occupando negli ultimi quindici anni di lavoro posizioni di Direttore Generale e Amministratore Delegato.

Non ho mai lasciato le Aziende per cui ho lavorato senza averne cresciuto fatturati, utili e organici; non ho mai fatto procedure di riduzione del personale, quando necessario, che prevedessero anche una sola persona senza atterraggio certo nel regime pensionistico.

Ho una moglie e due figli universitari; amo Dante, che conosco a memoria, l’algebra e l’analisi matematica.

Sono affascinato dai numeri primi e dalle sonorità di Duke Ellington e Gil Evans.

Faccio fotografie da 45 anni, discretamente, quando posso mi alleno e scalo montagne in bicicletta.

In tema di politica, non mi interessa chi fa cosa, ma cosa fa chi.

Da buon toscano eccedo nella polemica ma quello che penso dico.

Blog di Michele Carugi

Lavoro & Precari - 14 luglio 2017

Pensioni, come eliminare il concetto di previdenza dalla Costituzione

Giacciono in parlamento due proposte di modifica dell’art.38 della Costituzione sostanzialmente identiche, una a firma del presidente della Commissione affari costituzionali Andrea Mazziotti (Civici e innovatori) e altri 34 parlamentari, l’altra a firma del deputato Preziosi (Pd) e altri 12 deputati. Le due proposte vengono pubblicizzate dai promotori come strumenti di equità intergenerazionale e, allo […]
Giustizia & Impunità - 1 giugno 2017

Codice etico, il senso della giustizia per il M5S: noi innocenti, tutti gli altri colpevoli

Che un “codice etico” di parte venga utilizzato per valutare la idoneità a ricoprire cariche pubbliche è cosa risibile o, peggio preoccupante. Che il codice etico venga modificato “ad usum delphini” quando a cadere nell’occhio delle procure è un proprio un accolito sarebbe ancor più risibile se non fosse un preoccupante segnale di quella che sembra […]
Politica - 22 maggio 2017

Reddito di cittadinanza, il programma M5S propone una fresca novità: più tasse

Dopo mesi in cui i pentastellati sono stati aspramente criticati e tacciati di impreparazione e demagogia, perché promotori di un reddito di cittadinanza sul cui finanziamento erano meno che fumosi, dato l’avvicinarsi delle elezioni, hanno deciso di sostanziare la proposta spiegando un po’ meglio come intenderebbero la finanziaria senza dare il colpo di grazia al debito pubblico. La tabella che […]
Economia & Lobby - 11 aprile 2017

Sanità e fisco, la proposta Lorenzin sui ticket è un incentivo all’evasione

In un interessante articolo apparso lo scorso giugno sul Corriere della Sera, Alberto Brambilla, presidente del Centro studi e ricerche di itinerari previdenziali e Paolo Novati, membro dello stesso, evidenziavano come il carico fiscale in Italia sia fortemente distributivo e denoti un sistema assai solidale. In particolare, le statistiche diffuse dal ministero dell’Economia e delle […]
Politica - 28 marzo 2017

Vitalizi dei parlamentari, l’ultimo problema di facciata degli odiatori di professione

L’Italia è affranta da innumerevoli problemi, quali l’enorme debito pubblico, la carenza di innovazione tecnologica e di investimenti, l’obsolescenza e carenza delle infrastrutture, l’ipertrofia legislativa e della burocrazia, l’evasione fiscale diffusa, la corruzione, i furbetti (più opportuno chiamali parassiti) di vario genere, le corporazioni fortissime che inibiscono qualsiasi riforma. A giudicare però da ciò che […]
Economia & Lobby - 27 febbraio 2017

Le ragioni dei tassisti. E quelle degli altri?

Come prevedibile, di fronte all’interruzione del servizio pubblico il governo ha promesso di regolamentare d’urgenza l’attività dei Noleggiatori con conducente (Ncc), dove “regolamentare” significa “ limitare”. C’era da aspettarselo perché le ragioni della collettività silenziosa non sono mai anteposte a quelle delle minoranze violente e perché da decenni i governi rincorrono le opposizioni anziché tenere […]
Politica - 17 febbraio 2017

Populisti e bugie, pasti gratis per tutti!

Da molte parti si sono sprecate le analisi sui motivi del successo delle forze così dette populiste: Brexit, Trump, Le Pen, Salvini, Grillo. L’ottusità dei vari governi, nei vari paesi, a comprendere i disagi sociali amplificati da una delle più lunghe crisi economiche della storia è stata indicata come il fattore comune alle diverse realtà, […]
Referendum Costituzionale - 6 dicembre 2016

Referendum, Renzi punito oltre i suoi demeriti. E ora largo ai governi populisti

Anche se la speranza – soggettiva – è sempre l’ultima a morire, il risultato del referendum era prevedibile: troppo eterogenei gli oppositori che sollecitavano la propria parte al No, troppo condiviso l’interesse a bloccare Renzi che costituiva un pericolo per l’establishment consolidato, troppo arrogante Renzi nel cercare lo scontro e ingenuo nel sottovalutare il mix […]
Referendum Costituzionale - 30 novembre 2016

Referendum, le mie dieci ragioni per il Sì

Quando cerco di dialogare con i sostenitori del No, amici di lunga data o sconosciuti, i commenti che ricevo spaziano da “non capisco come, con le tue capacità, possa sostenere il Sì” (che sottintende che quelle capacità non le ho) “Carugi, grande delusione” (che implica una mia essenza Jekill e Hyde o se si preferisce: […]
Referendum Costituzionale - 20 ottobre 2016

Referendum costituzionale, non voti No? Sei disonesto

Il dibattito sul referendum costituzionale, lungi dall’essere un sereno scambio di opinioni su una materia che riguarda i cittadini tutti, votanti e non, ha scatenato gli istinti peggiori. Al di là della drammatizzazione degli esiti di un Sì o di un No, della quale ha la sua cospicua parte di responsabilità Renzi, la cosa che […]
Fiom, Francesca Re David è il nuovo segretario: la prima donna alla guida dei metalmeccanici
Fiom, Landini saluta i metalmeccanici per l’ultima volta: “Per me è difficile, è la mia vita”. E scarta i regali dei delegati

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×