Napolitano ha ragione. Votare in maniera anticipata prima di mettere il Paese in sicurezza è un gesto irresponsabile che può essere spiegato solo con interessi di natura elettorale o per la paura di affrontare la noce da rompere, la manovra”. Pier Luigi Bersani (Mdp- Articolo Uno) attacca Renzi e il patto a quattro (Pd-Fi-Lega-M5S) sulla legge elettorale, a margine del convegno “La Transizione Ecologica – Industria, occupazione, innovazione e diritti’, organizzato dai Verdi in piazza Capranica a Roma. “Beppe Grillo dice che la legge elettorale è incomprensibile? Bontà sua… “, ha ironizzato l’ex segretario dem. Per poi provocare i 5 Stelle: “Il M5s mi chiedo se condivide la nostra battaglia sul voto disgiunto, è evidente che il voto disgiunto è il punto basico del sistema tedesco. Noi siamo per il voto disgiunto e perché si dia la possibilità al cittadino di dare le preferenze sul listino, altrimenti facciamo ingoiare agli elettori il 70% del Parlamento, vogliamo scherzare”, ha concluso.