Associazioni,  Anpi, sindacati e centri sociali sono scesi in strada a Genova, per protestare contro il convegno dell’ultradestra europea. Nel corso della manifestazione ci sono stati tafferugli e scontri tra antagonisti e polizia. Dopo il passaggio di un mezzo di emergenza, infatti, alcuni manifestanti hanno provato a superare lo schieramento, approfittando del varco creato per l’ambulanza, ma è stato respinto con una carica di alleggerimento. Poco dopo si sono scontrati con un gruppo della Fiom che cercava di riportare l’ordine. Un manifestante anziano è rimasto lievemente ferito da un lancio d’oggetti durante gli scontri. Prima della fine del convegno il corteo si è diviso:  nei pressi della zona rossa sono rimaste circa 300-400 persone, soprattutto dei centri sociali, mentre la parte ‘istituzionale’ con gli esponenti politici e i sindacati hanno lasciato la zona per recarsi alla Casa dello Studente per un presidio.