Frase di Radio Maria sul terremoto come castigo divino per le unioni civili? Perché inventate una cosa del genere? Non è vero. Neanche sapete chi ha parlato, dite le cose a cazzo“. Sono le parole furibonde pronunciate dal giornalista Mario Adinolfi contro i conduttori di Ecg Regione (Radio Cusano Campus), Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, a proposito della discussa frase mandata in onda da Radio Maria sul terremoto nel Centro Italia. “Ho letto il Corriere e l’Espresso: padre Fanzaga non ha mai detto quella frase, il 30 ottobre non ha mai fatto nessuna diretta. Io ci lavoro a Radio Maria, facciamo una informazione decente in questo Paese! Mi sono rotto le palle di questa informazione falsa e profondamente anticristiana“. E aggiunge: “E’ una notizia falsa, voglio capire perché dà tanto fastidio Padre Livio Fanzaga. Voi vi accodate al gossip. Quell’audio non dice che il terremoto è colpa delle unioni civili, io non penso e non dico che il terremoto sia un castigo divino, ma questo non conta. Io sono un giornalista che sta parlando in una radio e allora dico che la verità è che Radio Maria dà fastidio. Quando invece” – continua – “Massimiliano Parente ha detto che rideva davanti alle chiese crollate, nessuno ha detto niente. Se uno scrittore imbecille dice che è divertente vedere le chiese crollate nessuno dice nulla, perché lo scrittore non si può crollare. Se in America qualcuno avesse provato a dire che rideva davanti alle torri gemelle che crollavano, non avrebbe più potuto camminare per strada. Ve lo dice Mario Adinolfi”