Testatina

Dario Fo e la sua arte di lotta. Manifesto di un sano ribelle

Una volta, ospite nella sua casa romagnola dove poteva dipingere senza essere distratto dagli impegni milanesi, Dario Fo mi parlò della sua vocazione politica, cioè del teatro, o meglio, della parola che il teatro – il “suo” modo di far teatro – amplificava: “Sono figlio di un capostazione. Mio zio era capotreno. Mio nonno manovratore. […]

Caro Dario di

Caro Dario, da dove cominciamo? Dalla prima volta, una ventina d’anni fa nella hall di un alberghino di Palermo, quando tu e Franca da una parte e io dall’altra litigammo fino a notte fonda sul caso Sofri-Calabresi? O dall’ultima, un pugno di giorni fa, quando ci sentimmo per immaginare come sarebbe stata bella una serata […]

affinità elettive, Lui e il Fatto

Quelle telefonate la mattina presto: “Io voglio sapere”

Dario non è mica morto. No, no. È solo andato a trovare Franca, che gli mancava troppo. Ci lascia soli? Per niente: l’eredità che resta è immensa, perché nella lunghissima vita non ha mai fatto mancare la sua voce. Ricorre in queste ore un aggettivo, “libero”, associato alla sua persona: lo dicono in tanti. Del […]

Un lungo percorso

Il mistero buffo di un genio: dalla rivista al premio Nobel

Un padre capostazione, l’Accademia di Brera, l’architettura. Poi il teatro e la vita con la moglie per “dileggiare il potere”

di SiT
l’intervista a Camillo Milli

“Un vulcano sul palco, ma anche il ragazzo innamorato di Franca”

Dario e Franca. Mi ricordo quando si sono conosciuti, erano inseparabili. Eravamo a teatro e bisognava andarli a cercare in soffitta perché scappavano dappertutto per stare insieme. Se penso a Dario oggi, mi viene in mente l’attore, il genio. Ma anche quel ragazzo sottile e così felice di stare con Franca”. Camillo Milli, 86 anni, […]

Commenti

Rimasugli

Boeri & Moody’s: la riforma Boschi farà pure schifo, ma porta fortuna

Dobbiamo confessarlo: ancora un paio di uscite così e il 4 dicembre non potremo che votare Sì. La propaganda oscurantista del No insiste su questioni da legulei: il diritto di voto negato, l’incoerenza del testo che pregiudicherà il funzionamento delle istituzioni… Quelli del Sì, invece, ci mettono sentimento e fantasia. L’agenzia di rating Moody’s – […]

Quei farisei che canzonano noi del “no”

Quando alle scuole elementari si voleva canzonare un compagnuccio privo di difetti, si provava a squalificarlo sottolineando con filastrocche e sberleffi le sue amicizie imbarazzanti; compromettersi con gli sfigati era motivo di grasse burle. È la strategia di questo governo di fessi. Venuti su nell’ambiente dello scoutismo, dove evidentemente il valore della solidarietà è inoculato […]

L’iniziativa

Ecco il giornalismo da “Fatto”: al via i nostri nuovi corsi

Prima dell’estate abbiamo fatto un esperimento: incontri con i nostri giornalisti e collaboratori per raccontare, nel concreto, come si lavora al Fatto Quotidiano. Nessuna pretesa di essere i migliori, ma i tanti che si interessano di giornalismo finiscono spesso per strapagare lezioni di pura teoria o ascoltare i ricordi di vecchi cronisti in pensione con […]

Politica

I ricorsi sul referendum

Avvocatura dello Stato difende il quesito: “Va bene così com’è”

Il quesito referendarioper l’Avvocatura dello Stato è perfetto così com’è. Lo ha scritto nella memoria depositata al Tar del Lazio, a nome della Presidenza del Consiglio, contro i ricorsi presentati da M5s, Sinistra Italiana e dall’ex presidente della Consulta Valerio Onida, su cui i giudici amministrativi si pronunceranno il 17 ottobre. Si è formata una […]

di a.masc.

I giornalisti in Comune? Prima devono farsi registrare

C’è aria di malcontento tra i cronisti torinesi. Da quando c’è lei, la sindaca M5S Chiara Appendino, per entrare in Comune devono passare dai vigili, dare nome, cognome e documento per poi indicare quale persona vogliano incontrare all’interno del Palazzo civico. Una prassi che in passato non c’era e ora potrebbe mettere a rischio la […]

di An. Gia.
L’intervento di Annibale Marini

“Riforma e Parlamento sono illegittimi”

L’ex presidente della Consulta demolisce la legge Boschi e Napolitano

Cronaca

Antimafia

Il giudice Esposito si dimette in polemica dall’ass. Caponnetto

Il magistrato Antonio Esposito, per anni presidente della seconda sezione penale della Cassazione, si è dimesso dalla presidenza del Comitato scientifico dell’Associazione Antimafia Antonino Caponnetto, di cui era stato anche presidente onorario fino a settembre 2015, prima di passare alla guida del Comitato scientifico. Alla base della decisione, comunicata la scorsa settimana al segretario nazionale […]

Napoli

Il pm anticamorra è senza scorta: rapinato

Il fatto è avvenuto la sera prima di un’udienza su un clan napoletano. Il magistrato stava rincasando

Prestanome, amanti e la mamma: tutte le donne di Corona

Nei guai, L’harem travolto da debiti e indagini Antimafia

di Selvaggia Lucarelli

Economia

la richiesta dell’accusa

Il pm: “È il referente dei Casalesi, 16 anni per Cosentino”

Parla di “prove schiaccianti” e dell’inesistenza in Italia “di processi più gravi di questo” il pm di Napoli Alessandro Milita mentre chiede la condanna a 16 anni di reclusione per Nicola Cosentino, il “referente politico nazionale del clan dei Casalesi”, già sottosegretario Pdl all’Economia del governo Berlusconi e coordinatore campano di Forza Italia. La richiesta […]

di Vin. Iur.
Paradossi

La lotta all’evasione si farà a suon di condoni

I furbi ridono. La voluntary disclosure punterà ai soldi celati in casa, ma il barile è già stato raschiato

di Luciano Cerasa
La prova

Manovra, il governo taglia i fondi al servizio sanitario

“Il Fatto” ha visto le modifiche del Tesoro alla risoluzione parlamentare sul Def: cancellato il divieto di ridurre i finanziamenti

Mondo

Lo scandalo delle tangenti fa male al PP e inguaia il Psoe

Oltre un centinaio gli imputati dei due processi giudiziari che in queste settimane affollano l’Audiencia Nacional di Madrid, per la maggior parte proveniente dalle file del Partido Popular. Il primo è relativo alle tarjetas black. I 66 imputati sono accusati di appropriazione indebita del patrimonio della banca attraverso l’uso di carte di credito non dichiarate […]

di E. Marisol Brandolini
Gran Bretagna

Marmellate e altri disastri: è la Brexit

Resa dei conti. La Scozia chiede di nuovo l’indipendenza; scontro sui prodotti alimentari

Il colloquio

“Regeni fu un incidente, ma ora tornate in Egitto”

Turismo in picchiata. Il ministro Rashed in Italia promuove le coste del Mar Rosso, nonostante Isis e repressione

di Pierfrancesco Curzi

Cultura

post pop, “Ok Then” è la traccia migliore

Mr. Oizo supera gli Anni 90 e trova la chiave del futuro

Sì, è proprio lui, quello conosciuto per Flat Eric, il pupazzetto di una nota campagna pubblicitaria (e relativo singolo di successo, Flat Beat). Quentin Dupieux (aka Mr. Oizo) è produttore, regista e Dj; il suo sesto album esce a distanza di due anni dall’Ep The Church. Ci sono collaborazioni autorevoli – Skrillex su tutti –, […]

Il progetto, Canadese di Bologna

Popolare, indipendente irrequieta: tutto in una band

L’isolamento come evoluzione/involuzione della società contemporanea, ma pure la cultura vissuta in solitudine sono, ça va sans dire, quelli tipici dell’era digitale. Non aspettatevi, però, un tripudio di suonini hi-tech, ma un album dove alienazione e instabilità vengono tratteggiati “ad arte”. Del resto Jonathan Clancy, canadese con base a Bologna da anni, è uno che […]

di Chiara Colli
Masterizzati

Cisco e i suoi Dinosauri, di nome e di fatto

Riprendere un discorso lasciato in sospeso 17 anni fa, ma con un altro progetto e sotto un’altra insegna. Perché risale al ’99 l’ultimo disco che Stefano Belotti in arte Cisco, Alberto Cottica e Giovanni Rubbiani registrarono insieme, quando costituivano l’ossatura dei Modena City Ramblers, formazione militante che dal ’94 è sulla strada, cantando e graffiando […]