Il cadavere di una transessuale dentro ad un cassonetto per la raccolta dell’erba. Dopo Roma ecco che un episodio identico va in onda a Brescia, dove tecnici dell’azienda che si occupa della pulizia dei contenitori ha rinvenuto il corpo privo di vita di Marta Baroni, 34 anni, registrata all’anagrafe come donna ma nata uomo.

Il ritrovamento è avvenuto nella zona della Torricella, lungo la strada che porta a Cellatica. A lanciare l’allarme sono stati gli stessi tecnici che hanno trovato il cadavere. Sul corpo non ci sono segni di violenza e nemmeno d’arma da taglio o da fuoco. Non si esclude possa essere morta per problemi di droga. Sul caso indagano i carabinieri.

Il 30 luglio scorso, a Roma, il cadavere della trans Batista Thiago Fernando, 30 anni, nazionalità brasiliana, è stato trovato infilato in un sacco di immondizia e gettato in un campo nella zona di via Mazzeo di Ricco, una stradina residenziale del quartiere di Settecamini,