L’appuntamento è per martedi sera, ore 20.30, nell’appartamento del presidente del Senato Pietro Grasso, a Palazzo Giustiniani. Stando alle comunicazioni diramate si tratta di “un brindisi“. Per festeggiare i 90 anni del presidente emerito della Repubblica e senatore a vita Giorgio Napolitano, nato a Napoli il 29 giugno 1925.

L’invito per l’evento, primo del genere dall’inizio della legislatura, è stato inoltrato a tutti i membri del  Consiglio di Presidenza del Senato, il vertice amministrativo del Palazzo, di cui fanno parte, oltre Grasso, i quattro vice presidenti (Valeria Fedeli, Linda Lanzillotta, Maurizio Gasparri, Roberto Calderoli), i tre questori (Antonio De Poli, Laura Bottici, Lucio Malan) più la pattuglia degli 11 senatori-segretari.Un drappello nutritissimo di ospiti cui si aggiungeranno anche i capi dei diversi gruppi parlamentari.

Una trentina di persone in tutto, selezionatissime, si ritroveranno (l’unica a declinare l’invito è stata il questore Laura Bottici del Movimento 5 Stelle, che non parteciperà) dunque per un cin cin augurale all’ex presidente della Repubblica.

A proposito di ex e di costi delle segreterie particolari delle varie cariche del Senato. Quelli relativi alla struttura che assiste il Presidente emerito della Repubblica (“Dotazione massima teorica”)  e che risultano dal bilancio di Palazzo Madama sono salatissimi: 828.061,80 euro l’anno.