“Disegnini e scarabocchi” degli studenti di Agnese Landini, moglie di Matteo Renzi, sulle prove Invalsi. E così l’esame viene invalidato. Gli alunni della 2B dell’istituto superiore Balducci di Pontassieve, dove la compagna del presidente del Consiglio insegna italiano, hanno deciso di sabotare l’esame martedì scorso. Un boicottaggio a cui il 12 maggio hanno aderito migliaia di ragazzi in tutta Italia che hanno deciso di consegnare in bianco, leggere un libro mentre somministravano le prove o non sono entrati in classe e hanno organizzato sit-in e manifestazioni di protesta.

Nell’istituto di Pontassieve, come riporta il Corriere della Sera, sui 20 test previsti ne sono saltati 7 “ma solo due a causa degli studenti”. Nella classe di Agnese Landini era saltata la prova di matematica, visto che il docente aveva deciso di scioperare. Il test di italiano, però poteva regolarmente svolgersi, ma i ragazzi hanno deciso di renderlo nullo.

“La prova non è valida”, ha spiegato il preside Giulio Mannucci, aggiungendo che gli studenti non l’hanno compilata “come si deve”. Ma l’Invalsi non è soltanto un controllo della preparazione degli alunni perché costituisce anche “una valutazione della qualità dell’insegnamento” del prof. Quindi il boicottaggio “va a colpire in qualche modo il docente“. Anche per questo al prossimo consiglio di classe del 3 giugno, dice il preside al Corriere, “proporrò dei provvedimenti contro” gli studenti. “Altrimenti – conclude – il sistema non si regge più in piedi”.