Paola Taverna zoccola e grillini squadristi”. Non c’è solo lo scontro politico in Parlamento, ma anche quello in rete. Un candidato Pd alle comunali di Casalnuovo (Campania) ha insultato su Twitter la senatrice M5S: il Movimento chiede scuse ufficiali del partito e un passo indietro del politico dalla corsa elettorale. “La Taverna è una zoccola e i grillini sanno solo offendere”, ha scritto sul social network Gerardo Giannone. E subito dopo essere stato sommerso dalle critiche si è giustificato: “Sarà pur vero che è un termine pesante, ma giusto per capire come funziona se offendete voi è normale? Grillini squadristi“. L’uscita non è piaciuta ai piani alti del Partito democratico: “Tweet inaccettabili. Punto”, ha scritto Francesco Nicodemo del team comunicazione di Renzi.

La notizia è stata ripresa dal blog di Beppe Grillo e dalla pagina Facebook del vicepresidente della Camera Luigi Di Maio. “Ecco di che pasta sono fatti i candidati del Pd in Campania”, ha scritto il deputato. “Evidentemente dopo aver visto Paola Taverna in Tv, qualcuno ieri sera deve aver ‘rosicato’ non poco. Il Pd in Campania qualche settimana fa ha chiesto al M5S di escludere dalle liste comunali un nostro candidato che aveva fatto una battuta infelicissima sul Pd”, il riferimento è al candidato sindaco del M5S al Comune di Giugliano finito nei guai per una frase choc sul volo della Germanwings che ha visto la morte di 150 passeggeri. “Quel nostro candidato ha fatto un passo indietro di sua spontanea volontà. Adesso questo Giannone farà un passo indietro? Il Pd campano lo escluderà? Vorrei saperlo”.