/

Charlie Hebdo, folla ai funerali di Stéphane Charbonnier, al suono di “Bella Ciao” e dell’Internazionale

di | 16 gennaio 2015
Mondo

Centinaia di persone sono arrivate a Pontoise, luogo di nascita dell'ex direttore di Charlie Hebdo ucciso durante l'attentato jihadista, per dare l'ultimo saluto a Stéphane "Charb" Charbonnier. Presenti personalità del mondo politico, tra cui i ministri Christiane Taubira (Giustizia), Najat Vallaud-Belkacem (Istruzione) e Fleur Pellerin (Cultura), oltre al dirigente del Front de Gauche, Jean-Luc Mélenchon. A salutare l'amico e collega è arrivato anche il vignettista di Charlie, Luz, autore della copertina dell'ultimo numero del settimanale, che ha tenuto un lungo discorso, immaginando i disegni che l'ex direttore avrebbe preparato per l'occasione. La cerimonia, alla quale hanno partecipato, oltre ai parenti, agli amici stretti e a esponenti della cultura e della musica, anche centinaia di persone che hanno atteso la bara fuori dall'edificio, è andata avanti al suono di inni partigiani come "Bella Ciao" e dell'"Internazionale" comunista

Cina, stretta su viaggi alla Mecca: “Timori che islamici siano addestrati da jihadisti”

»
Articolo Successivo

Greta e Vanessa libere, madre di Arrigoni: “Salvini? Non è umano esprimersi così”

«
Articolo Precedente

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×