”In Lombardia i giochi sono praticamente già fatti: una coalizione di moderati veri con candidato Albertini per continuare il nostro buon governo”. A dirlo è il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni che torna a sostenere, su Twitter, la candidatura dell’ex sindaco di Milano Gabriele Albertini in vista delle elezioni anticipate in Lombardia.

Candidatura su cui la Lega Nord non si è espressa. In tal senso Roberto Maroni nel pomeriggio ha parlato delle possibili alleanze alle prossime elezioni regionali.”Vogliamo costruire una ampia coalizione attorno ad un progetto di una Lombardia più autonoma e pulita: questa è la nostra piattaforma, vediamo chi ci sta”, ha detto in una pausa di un workshop organizzato dal movimento delle professioni. E ha aggiunto: “Io preferirei continuare l’esperienza di governo di questi anni, maturata con il Pdl”, ha ribadito Maroni, “altrimenti siamo pronti ad andare da soli, abbiamo gli uomini e le idee per governare la Lombardia”. Sulle primarie ha poi proseguito: “Le nostre primarie le abbiamo già fatte, vedremo cosa deciderà il Pdl. Penso che sia il momento che il Pdl ci dica cosa farà”, ha concluso Maroni. 

L’ex ministro dell’Interno e il “Celeste” Formigoni, oltretutto, oggi hanno avuto anche un battibecco a distanza. Il governatore su Twitter ha sostenuto: ”Maroni dice che è finita l’era Formigoni e si apre l’era della Lega. Forse è vero il viceversa: è finita l’era della Lega… e continua la mia”. E il segretario della Lega ha subito risposto: “La Lega è immortale, la questione settentrionale è la Lega e la Lega è la questione settentrionale: tanti vorrebbero coprire questo spazio ma la Lega ha radici così profonde che chi ci vorrebbe vedere sparire presto si deve rassegnare”. Il numero uno del Carroccio ha infine affermato che per Formigoni comunicare via Twitter “è un’ossessione ormai”.