/ di

Mattia Eccheli

Articoli Premium di Mattia Eccheli

Economia - 19 giugno 2018

Arrestato il capo di Audi: il dieselgate arriva ai piani alti

Lo scandalo dieselgate porta in carcere anche gli “intoccabili” come Rupert Stadler, fino a ieri pomeriggio amministratore delegato di Audi, uno dei marchi del gruppo Volkswagen. Il manager, le cui spalle erano state ripetutamente coperte dalle famiglie Porsche e Piech – che attraverso la finanziaria Porsche SE controllano il colosso di Wolfsburg – guidava la […]
Cronaca - 17 giugno 2018

Merkel, l’alleato bavarese minaccia la crisi sui rimpatri

Tobias Hans, governatore del Saarland, ha parlato di calvario, di possibile strappo. Anche il collega di partito Ingo Senftleben, numero uno della Cdu del Brandeburgo, ha lanciato l’allarme: “Senza un accordo scatta automaticamente l’interrogativo sul futuro comune dell’Unione”. “E susciterebbe un terremoto politico”. La GroKo, la grande coalizione che ha faticosamente assunto il governo 6 […]
Economia - 29 aprile 2018

Diesel, Fiat Chrysler è campione di emissioni

Auto a gasolio: se ne vendono sempre meno (lo scorso anno, in Europa i volumi sono cresciuti solo in Italia e Danimarca), ma continuano a nuocere alla salute, mentre l’effetto Dieselgate sembra ben lontano dal risolversi. Secondo una stima della società PA Consulting, ad esempio, FCA è il costruttore più lontano dai valori limite di […]
Mondo - 19 aprile 2018

Scorretti e premiati, i rapper antisemiti tedeschi

Il rap antisemita travolge la Germania della musica. L’assegnazione dei premi Echo doveva essere una formale e spettacolare passerella. Come lo era stata per artisti italiani del calibro di Andrea Bocelli, che ha già vinto 7 oscar della musica tedesca, di Claudio Abbado (9), della mezzosoprano Cecilia Bartoli (13) e perfino dei Kastelruther Spatzen (13), […]
Politica - 12 aprile 2018

Modello tedesco: il contratto decide perfino i dettagli

In Germania il contratto di coalizione orienta l’attività di governo e non ha niente a che vedere con quello che Silvio Berlusconi nel 2001 presentò nello studio di Bruno Vespa. Il Koalitionvertrag è un accordo di legislatura che i partiti tedeschi sottoscrivono e al quale vincolano la loro attività. Anche se porta questo nome, si […]
Il Fatto Economico - 11 aprile 2018

Volkswagen nuova era: il numero uno verso l’addio

Due anni e mezzo dopo il dieselgate il gruppo Volkswagen cambia ancora. Matthias Müller, il 64enne amministratore subentrato nel settembre del 2015 a Martin Winterkorn (andato in pensione con 3 mila euro al giorno), costretto a dare le dimissioni dopo lo scandalo, dovrà quasi certamente andarsene. Al suo posto, probabilmente, arriverà il numero uno del […]
Mondo - 8 aprile 2018

Torna l’incubo furgone-killer. Ma a uccidere è un tedesco

Come al mercatino di Natale di Berlino, terrore e sangue tengono col fiato sospeso la Germania, che piange tre vittime e assiste una ventina di feriti. E come il 7 aprile del 2017, quando un camion falciò a morte cinque persone nel centro di Stoccolma. Data e metodologia, un autocarro lanciato contro la folla inerme, […]
Mondo - 7 aprile 2018

Il grande gioco dei “rifugiati”: da Berlino la soluzione dello “scambio di prigionieri”

Carles Puigdemont, l’ex presidente della Catalogna, ha pagato la cauzione di 75mila euro che gli garantisce l’uscita dal carcere, pur con obbligo di firma e divieto di lasciare la Germania. I giudici della Corte d’Appello dello Schleswig-Holstein, dove era stato arrestato in esecuzione del mandato di cattura della magistratura spagnola, hanno bocciato l’ipotesi di ribellione […]
Mondo - 27 marzo 2018

Pasqua di passione tedesca per Puigdemont

L’autoproclamato esilio di Carles Puigdemont, il 55enne ex presidente della Catalogna, continua provvisoriamente in un penitenziario tedesco dello Schlweswig Holstein, a Neumünster. Almeno fino a dopo Pasqua, cioè fino a quando sul caso si pronuncerà la Corte d’Appello del Land, chiamato a decidere sull’estradizione. La polizia ha arrestato Puigdemont domenica al confine con la Danimarca, […]
Mondo - 24 marzo 2018

Divieto di fumo: per l’ultradestra la legge vale una cicca

La Fpö, il partito della libertà austriaco, si è “fumato” la legge varata nella scorsa legislatura dal partito socialdemocratico (Spö), oggi all’opposizione, e dalla Övp. I popolari del giovane cancelliere Sebastian Kurz sono stati costretti a una clamorosa capriola politica “ripudiando” il dispositivo che avrebbe dovuto far scattare il divieto di fumo nei bar e […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×