Da prostituta sul litorale di Ostia ad attrice di cinema. A Venezia 79 sfila sul red carpet Glory Kevin, la 25enne nigeriana protagonista del film Princess – sezione Orizzonti – diretto da Roberto De Paolis. Sex worker ricattata e sfruttata tra le frasche della pineta laziale nella realtà del suo recentissimo passato; identico mestiere, identiche parole e gesti in tutta la loro dolorosa drammaticità nel film di De Paolis che, va ricordato, non è un documentario ma pura opera di fiction (lo recensiamo qui). “Sono sbarcata in Italia 6 anni fa, sperando di avere una vita migliore di quella che mi si prospettava in Nigeria. Ma quando incontri tante difficoltà per ottenere i documenti e non hai un soldo in tasca per sopravvivere la disperazione ti spinge ad accettare qualunque lavoro”, ha spiegato la ragazza al Messaggero.

Kevin ha raccontato che pur avendo estinto il suo debito con chi l’ha fatta arrivare in Italia è stata costretta a prostituirsi perché da clandestina non trovava altre alternative per sopravvivere. Sono stati il regista De Paolis e la produttrice del film, Carlotta Allegri, a sceglierla, assieme ad altre ragazze nigeriane “salvate” dalla strada, anch’esse utilizzate in scena, poco più di un anno fa dall’associazione Piam. Del resto dopo aver interpretato da assoluta protagonista Princess, Kevin sogna di imparare a perfezione l’italiano e di diventare a tutti gli effetti attrice, ringraziando comunque sopra ogni cosa Dio. “E’ stato lui a farmi incontrare quelle persone a cui devo tutto. La fede è stata sempre importante nella mia vita. Quando vendevo il mio corpo, mi rivolgevo al Signore per non soccombere. E Lui mi ha dato la forza di andare avanti”.

Articolo Precedente

Elezioni, Silvio Berlusconi sbarca su TikTok. Ecco come hanno reagito i ragazzi: “Daje Silvio portace a to**” è il commento con più like

next
Articolo Successivo

Leonardo DiCaprio è tornato single: ha chiuso con Camila Morrone dopo che lei ha compiuto 25 anni. E i social si scatenano sulla sua “regola”

next