Un uomo armato di coltello è stato ucciso dalla polizia. È successo all’aeroporto Charles de Gaulle di Roissy, vicino a Parigi, nella mattinata di mercoledì 10 agosto. Si tratta di una persona senza fissa dimora, che aveva manifestato un “atteggiamento aggressivo” nei confronti degli agenti.

Secondo quanto è stato riportato dall’agenzia francese Afp, l’episodio si è consumato al terminal 2F. L’uomo “disturbava gli agenti di sicurezza e la polizia di frontiera” intorno alle 8.20 di mattina, quando la polizia è stata allertata per intervenire e per farlo allontanare. Inizialmente il senzatetto si è allontanato, continuando a rivolgere insulti agli agenti, poi è tornato verso di loro e ha estratto un coltello. A quel punto le forze dell’ordine hanno intimato più volte all’uomo di mettere l’arma a terra, ma senza ottenere alcun risultato. Per questo hanno aperto il fuoco e lo hanno ucciso con un solo colpo all’addome. Un fotografo dell’Afp ha assistito alla scena e ha spiegato che “un uomo ha brandito un oggetto che sembrava un coltello verso la polizia. È stato dato un avvertimento ma si è fatto avanti e un poliziotto ha sparato. È stato sparato un solo colpo”. A quel punto la vittima è stata messa su una barella ed evacuata in un’area non accessibile ai passeggeri. La conferma è arrivata anche su Twitter, dall’account della questura di Parigi: “La polizia ha neutralizzato questa mattina un minaccioso individuo in possesso di un coltello all’aeroporto Charles de Gaulle”.

(Articolo in aggiornamento)

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ucraina, Zelensky: “La guerra dovrà finire con la liberazione della Crimea. Non ci può essere pace stabile finché la Russia la userà come base”

next