Sei una influencer? Chissenefrega dei tuoi post sui social. La cena da me si paga! Edgar Núñez, celebre chef messicano, ha rifiutato di ospitare gratis nel suo locale la modella Manuela Gutiérrez. “Gli influencer sono scrocconi internazionali” (“gorrones internacionales” in spagnolo, ndr), ha scritto sui social dopo aver postato lo screenshot della gentile richiesta di cambio merce da parte della ragazza.

Ecco come sono andate le cose. Lei, la bellissima colombiana che si presenta su Instagram come un’appassionata del “viaggiare e mangiare”, gli scrive il 18 giugno sul sito. “Ciao, come stai? Il tuo ristorante è semplicemente spettacolare! Sarò in Messico alla fine del mese con il mio ragazzo, e mi piacerebbe sapere se è possibile effettuare uno scambio pubblicitario, dove consiglio e mostro i vostri servizi sul mio Instagram in cambio di un pasto per due. Sarebbe un onore per me lavorare con te”. È bellissima. Nei filmati e nelle foto è immersa in acque cristalline, in mezzo alla vegetazione selvaggia o sulla terrazza di un sontuoso hotel di Cartagena. Insomma, non le mancherebbe nulla per essere un’influencer che consiglia luoghi da sogno. E locali eccellenti. Anzi, una creatrice di contenuti, come si definisce.

Ma per Núñez, personaggio noto nel mondo della gastronomia i contenuti sono altri: la sua cucina vegetale, i suoi piatti esotici. Il lavoro che c’è dietro. I suoi ristoranti, Sud777 e Comedor Jacinta, fra i 50 Best Restaurant dell’America Latina, non hanno bisogno di ulteriore pubblicità per lui. Che “da solo ha molti più follower della Gutiérrez senza nemmeno dedicare troppo tempo ai social”. Lo ha detto a chiare lettere su Twitter, dove ha argomentato con forza il suo rifiuto. Gli influencer? Per lo chef costruiscono false aspettative, spesso illudono i follower di poter andare in posti che non possono permettersi.

“Non ho bisogno che le persone traggano vantaggio nel dire che vengono a mangiare il mio cibo e sfoggiano un mondo fantastico che, normalmente, non possono permettersi”. Spiega meglio il concetto: “Perché dovrei voler apparire nel feed di una persona che non si dedica alla gastronomia e che carica solo foto in costume da bagno?”. Per lui il vero influencer non è quello che ti fa comprare qualcosa. E’ colui che ti cambia la vita, che ti aiuta e ti migliora senza ricevere nulla in cambio. Il suo primo influencer è stato suo padre. E lui ora è l’influencer delle sue figlie. Molto chiaro.

Ma non finisce qui. Il colpo di scena lascia tutti esterrefatti. Manuela Gutiérrez contava circa 94 mila follower quando è scoppiata la polemica mentre Núñez 65 mila. Oggi lo chef ne ha 150mila. Raddoppiati. Com’è finita? Manuela Gutiérrez si è scusata con lo chef. Lo chef si è scusato con i follower per le parole troppo dirette usate nei confronti della signora. Abbiamo ragione di credere che d’ora in poi saranno le modelle a proporre a Núñez di essere immortalate nel suo locale per aumentare il numero dei propri follower.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili

BUONO! Dove mangiano i grandi cuochi

di Francesco Priano e Luca Sommi 15€ Acquista
Articolo Precedente

Manuel Bortuzzo travolto da minacce e insulti. Il papà Franco: “Vigliacchi, non permettetevi di nominare mia moglie, la mia famiglia. Curatevi”.

next
Articolo Successivo

Elon Musk ha due gemelli “segreti” con Shivon Zilis, dirigente delle sue aziende

next