Una serata di musica, amore e divertimento per uno scopo benefico, ma anche per celebrare la pace tra Fedez e J-Ax. LoveMi è stato un successo: ventimila i presenti a Milano in Piazza Duomo, tra i quali numerosissimi giovani desiderosi di cantare con i loro beniamini e lasciarsi alle spalle il difficile periodo di pandemia. Un concerto pensato per la Generazione Z, che ha assistito a una maratona di successi dello streaming e applaudito artisti emergenti, ma anche, tra gli altri, l’intramontabile Orietta Berti, ospite a sorpresa sul palco. Entusiasmo e calore, conditi da un pizzico di nostalgia in ricordo delle vecchie collaborazioni quando J-Ax e Fedez hanno regalato uno show sulle note dei loro più famosi brani. L’abbraccio tra i due rapper, a fine serata, ha consegnato al pubblico un messaggio di solidarietà, evidenziando il motivo per cui l’evento è stato organizzato.

Oltre 190 persone, in gran parte a causa dal caldo torrido, si sono rivolte al personale sanitario in Piazza Duomo. Tra queste, quattro sono state trasportate in ospedale, – ha spiegato la Questura – ma nessuna in gravi condizioni. La Piazza, messa in sicurezza nella serata precedente per le bonifiche, è stata presa d’assalto dai fan già dalle prime ore del mattino e le misure di contenimento sono state poi aumentate con l’aiuto dell’organizzazione dell’evento. La Polizia di Stato ha inoltre controllato più di 200 persone nel corso del concerto, scortandone sei in Questura. Due sono state indagate: una per atti osceni in presenza di minori, l’altra per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“‘Nel mezzo del cammin di nostra vita’? Non so chi lo ha scritto”. Le parole di Elisa Esposito, la ‘prof’ del corsivo: la clamorosa gaffe

next
Articolo Successivo

LoveMi, polemica social contro la regia: “Chiara Ferragni inquadrata continuamente. Abbiamo capito che c’è anche lei”

next