Una giovane mamma, Claudia Elisa Hernandez, è stata accusata di aver torturato la figlia di appena 3 anni. Arely è stata ritrovata senza vita sul pavimento di una piccola chiesa a San Jose, in California, con ferite agli occhi, al viso, al collo e al petto. Secondo la ricostruzione del New York Post, la 25enne era convinta che la piccola fosse posseduta dal demonio. Hernandez l’ha portata nella chiesa gestita dal padre, un pastore. Lì i due genitori, insieme al fratello della piccola, sono rimasti per 12 ore. Come riportano i verbali della polizia, la famiglia ha eseguito un esorcismo, inserendo ripetutamente le dita nella gola di Arely con l’obiettivo di farla vomitare e liberarla dallo spirito maligno: “La vittima era tenuta per il collo, e stretta lungo l’addome e le gambe”, si legge nelle carte delle forze dell’ordine. I soccorsi sono stati chiamati dalla famiglia Hernandez solo diverse ore dopo, quando la bambina era presumibilmente già morta per asfissia. La madre è stata arrestata ma pochi giorni prima di essere portata in carcere, ha postato un video in cui, sorridente, ha spiegato la sua posizione: “Potrei essere negativa e triste per la situazione, ma non ha senso, è andata così. Sono positiva. Non mi preoccupo più di tanto perché Dio conosce la verità e la verità viene sempre fuori”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Automobilista ubriaca finisce nel lago con la macchina: il salvataggio dei poliziotti mentre viene inghiottita dall’acqua – Video

next
Articolo Successivo

Azzannato da un coccodrillo gigante, ingaggia una lotta contro l’animale e riesce a salvarsi

next