All’Eurovision Song Contest hanno trionfato i Kalush Orchestra, che hanno potuto contare su un incredibile appoggio popolare: decisivo per la vittoria, infatti, è stato il voto del pubblico. Dopo l’evento, però, è tempo di tornare alla realtà. Oleh Psjuk, rapper e voce della band, nelle scorse ore è ripartito per l’Ucraina, dove combatterà per difendere il Paese. Per la partecipazione all’Eurovision, Psjuk e gli altri componenti del gruppo hanno potuto contare su un permesso temporaneo: tutti gli abitanti dell’Ucraina di sesso maschile dai 18 ai 60 anni, infatti, devono rimanere in patria per combattere contro gli attacchi russi. Daily Mail ha diffuso una foto del rapper, che, con l’inseparabile cappellino rosa, abbraccia teneramente la fidanzata Oleksandra prima di ripartire.

I Kalush Orchestra, subito dopo l’esibizione all’Eurovision, hanno lanciato un appello per aiutare Mariupol, rischiando l’espulsione: “La squalifica era un prezzo che non avrei esitato a pagare per far passare il mio messaggio. La nostra gente è bloccata nell’acciaieria Azovstal e non può uscire. Bisogna farli uscire e per farlo abbiamo bisogno di far circolare le informazioni, di fare pressione sui politici”, ha dichiarato Psjuk.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Eurovision 2022, Mahmood e Blanco non perfetti tecnicamente. Ma il pubblico del Palaolimpico di Torino esplode e canta con loro

next
Articolo Successivo

Eurovision 2022, “Laura Pausini non ha tenuto conto della bilancia nel vestirsi”. Caos a Unomattina in Famiglia: Monica Setta blocca l’ospite, Timperi si irrita

next