È un momento difficile e pericoloso. Secondo la decisione del comando militare, da oggi, 15 marzo, dalle 20, a Kiev sarà istituito il coprifuoco. Gli spostamenti nella città sono vietati senza pass speciali; si può uscire solo per raggiungere un rifugio. Il coprifuoco sarà applicato fino alle 7 del mattino del 17 marzo”. A dirlo, in un videomessaggio, è il sindaco di Kiev, Vitaly Klitschko. “Pertanto, chiedo a tutti i residenti di Kiev di prepararsi al fatto che dovranno stare a casa per due giorni o, in caso di allarme, in un rifugio”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Siria, dopo undici anni di conflitto resta la più grande emergenza profughi al mondo

next
Articolo Successivo

Guerra Russia-Ucraina. la Circolare dell’Esercito italiano: “Meno congedi, massima efficienza dei sistemi d’arma”

next